I consigli per il risparmio energetico in casa

8 consigli per il risparmio energetico in casa

Il risparmio energetico in casa non è solo un bene tangibile per le vostre tasche è anche un bene per il pianeta. Ci sono alcune semplici azioni che potete dare ogni giorno per contribuire al risparmio energetico in casa. Basta seguire questi semplici consigli per ottimizzare i consumi e vedere scendere notevolmente l’importo delle vostre bollette.

1. Cronometrare la doccia

Avete capito bene: un ottimo rimedio per risparmiare energia è proprio quello di cronometrare il tempo delle vostre docce. La soluzione è proprio quella di avere in bagno un timer da cucina oppure il timer del vostro cellulare e impostare la durata di 10 minuti. Quando si fa la doccia, si pensa sempre di impiegare poco tempo, quando in realtà si possono usare molti più litri d’acqua di quanti ci si renda contro.

2. Regolare la temperatura dell’acqua calda

Forse non tutti sanno che sulla caldaia è possibile impostare la temperatura dell’acqua calda. Per un concreto riparmio energetico, basta impostare a 50 °C la temperatura massima della vostra caldaia, per poter fare una bella doccia calda, senza scottarvi e risparmiando sui consumi.

3. Usare il timer per condizionare l’ambiente

Sia per riscaldare che per rinfrescare la vostra casa, è consigliabile utilizzare sempre la funzione timer. Questo per evitare sprechi di energia, specie nei momenti in cui la vostra casa è vuota e settare il condizionamento dell’ambiente in modo da avere la temperatura ottimale proprio quando siete in casa.

4. Eliminare i consumi fantasma

Si parla di consumi fantasma in riferimento ai consumi provocati dagli elettrodomestici lasciati in stand by, piuttosto che essere completamente spenti. Lasciando ogni giorno più elettrodomestici in questa modalità, si consuma molta più energia di quanto si possa immaginare. Per cui è fortemente consigliato di spegnere completamente qualsiasi apparecchio quando non viene utilizzato

5. Utilizzare le prese multiple

Per ovviare al problema sopra citato dei consumi fantasma, una soluzione valida è quella di acquistare delle prese multiple dotate di interruttori, in modo tale da collegare più dispositivi alla multipresa e poterli scollegare, ad esempio di notte, in un solo gesto.

6. Controllare i ventilatori

Se nella vostra casa sono installati ventilatori a soffitto, avete controllato che la direzione in cui girano sia quella corretta la stagione corrente? Se le pale sono impostate per girare in senso orario, il ventiatore spingerà verso il basso l’aria calda, per cui è la direzione da impostare durante i mesi freddi. Mentre in estate le pale devono girare in senso antiorario, in modo tale da far salire verso l’alto aria calda e avere per voi l’aria più fresca. In questo modo il risparmio energetico può essere notevole, riducendo il carico di lavoro del vostro sistema centrale di condizionamento degli ambienti.

7. Isolare la casa

Anche l’isolamento contribuisce alla riduzione dei consumi, mantenedo la casa alla temperatura desiderata sia in estate che in inverno. L’isolamento della casa non va assolutamente sottovalutato: una casa ben isolata è in grado di riparmiare energia tutto l’anno, mantenendo la temperatura desiderata con il minimo sforzo da parte della caldaia o dell’impianto di condizionamento.

8. Controllare le finestre

Proprio in merito all’isolamento della casa, avere delle finestre ad alta efficienza energetica  è fondamentale, mantenendo la temperatura costante. Non necessariamente bisogna cambiare le finestre, ma con i dovuti interventi da parte di personale esperto si possono migliorare le prestazioni isolanti delle vostre finestre.