La seconda vita dei PC

Riciclare un pc e dargli nuova vita è possibile. Il trashware (da trash, spazzatura) è la pratica di recuperare personal computer destinati allo smaltimento rendendoli ancora funzionanti per donarli alle realtà che ne hanno bisogno. Il recupero di ogni computer avviene unendo i componenti di due o più PC.

Verificato il funzionamento dell’hardware, si procede all’installazione di software libero, privo cioè di costi di licenza e con necessità di “potenza” ridotte, ottenendo così una nuova macchina adeguata alle esigenze di numerose realtà: scuole, associazioni, privati.

A Cesena, il progetto è realizzato dall’associazione studentesca S.P.R.I.Te. “Studenti Polo Romagnolo in Informatica e Tecnologie”, ed è nato negli anni ‘90 con il sostegno del Comune, di Hera spa e del Polo Scientifico-Didattico di Cesena, da un gruppo di studenti che hanno deciso di organizzare l’offerta di servizi agli studenti universitari. Oggi l’associazione ha al suo attivo una lungha serie di iniziative e una partecipazione sempre più ampia da parte degli studenti dei Corsi di Laurea e Facoltà della città di Cesena.