Casa Sullalbero - Luca Ruberti, Studio

Davide Torreggiani di Sullalbero tra i “Capitani dell’Anno” 2013

Stanno sfidando la crisi con la determinazione di chi sente di avere i numeri per farcela. Persone alla guida di aziende che hanno rifiutato quotidianamente l’idea di arrendersi alla recessione e sono riusciti, con caparbietà e in condizioni avverse, a ottenere risultati prestigiosi.

I protagonisti lombardi dell’Edizione 2013 del Premio Capitani dell’Anno, iniziativa organizzata da Editutto e coordinata dal giornalista Fabio Raffaelli in collaborazione con l’Osservatorio Economico Baker Tilly Revisa, con il patrocinio di Regione, Provincia e Comune di Milano, sono stati premiati sabato 25 ottobre a Milano a Palazzo Isimbardi.

Il riconoscimento, che riparte da tre regioni chiave come la Lombardia, il Lazio e la Liguria, vede protagonisti non solo aziende affermate, ma anche giovani imprenditori che sono riusciti a farsi largo in un mondo industriale internazionale e competitivo, paladini vincenti di un modo di fare impresa moderno e innovativo.

Tra i premiati per il 2013 Davide Torreggiani, il giovane imprenditore varesino che ha creato Sullalbero, l’unica azienda in Italia che costruisce strutture architettoniche pensili in legno: case sugli alberi per far sognare bambini e adulti, realizzate secondo i rigorosi criteri della bioedilizia. Insieme a lui, hanno ritirato il premio altri nomi nuovi come Mauro Morosi e Isabella Cappello di GZ, Emanuela Donetti di Urbano Creativo, e industriali affermati come Giorgio Busnelli di B&B Italia, Urbano Cairo di Cairo Editore, Gianmaria Buccellati di Buccellati, Giannantonio Brugola di Brugola OEB, Giancarlo Badinotti di Badinotti Group.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ lightbox=”true”]