salone del mobile | fuorisalone | green | sostenibilità | castello

Il Salone del Mobile e il Fuorisalone parlano green

Il 58esimo Salone del Mobile di Milano e il Fuorisalone con la Design Week parlano green. Sostenibilità, integrazione del verde urbano, ricerca su materiali e prodotti naturali, benessere dell’uomo, dentro e fuori casa. Sono le parole chiave di numerosi eventi fra quelli che per un’intera settimana animeranno gli stand della fiera di Rho e i quartieri di Milano.

Mostre, allestimenti, aperture straordinarie, presentazioni e party più o meno esclusivi.

Da Brera a Tortona, da Ventura Lambrate a San Babila, da Isola e 5 vie, fino al Castello Sforzesco sono tanti gli appuntamenti in calendario che puntano sull’attenzione all’ambiente. Coniugando l’eccentricità del design e le tecnologie con l’evoluzione di una nuova coscienza collettiva verso il futuro del Pianeta. In questa carrellata che vi proponiamo, cerchiamo di selezionare alcuni appuntamenti per i lettori di Casa Naturale.

Se il verde dialoga con la città

dOT & ABLE TO è l’evento outdoor del Fuorisalone in Piazza San Marco – Brera organizzato da Myplant & Garden. Il sagrato della basilica di San Marco, porta d’accesso al Brera Design District, e i suoi chiostri ricchi di storia si trasformano in un giardino urbano. Questo è il terzo anno in cui le atmosfere green di dOT (Design Outdoor Taste) riescono a trasformare l’ambiente circostante, il cuore pulsante del distretto più bohemienne dell’evento milanese. Qui, un anonimo parcheggio di 400 metri quadrati si tramuta in una lussureggiante foresta urbana, grazie a raffinate soluzioni che creano uno spazio ideale per un relax stile chic. Inoltre promuove la convivialità in una cornice dove natura, design e bellezza offrono scorci unici. Il meglio dell’Outdoor design & Living, tra petit-déjeuner su l’herbe e metropolitan pic-nic, l’aperitivo nel bosco e il rinfresco in serra,  il dehors su misura e il giardino sartoriale, diramandosi anche nei chiostri della basilica grazie alla collaborazione di ABLE TO.

Foreste

Sarà presentata da Piuarch e Nemo Monti l’installazione in omaggio alla Foresta di Paneveggio, abbattuta tra il 29 e il 30 ottobre 2018 da un’ondata di maltempo e di vento che ha distrutto 12 milioni di alberi lungo l’intero arco alpino. Tra questi anche la foresta di Abete Rosso di Risonanza della Val di Fiemme, utilizzato da sempre per realizzare le casse armoniche dei più pregiati violini. L’opera celebra l’architettura primordiale della foresta, rispettandone le strutture e le forme di intersezione con il pianeta e i suoi abitanti. Rievoca la capacità della natura stessa di parlare all’umanità, invitando a osservarla con discrezione, prendersene cura e seguirne l’ordine consueto. L’installazione trova spazio nel Cortile d’Onore dell’università Statale di Milano all’interno dell’evento Interni Human Spaces.

Prati

PRATOFIORITO è un giardino temporaneo promosso da Eataly Milano Smeraldo in collaborazione con Fondazione Slow Food per la biodiversità. Situato in Piazza XXV Aprile, il giardino è progettato dall’architetto Davide Fabio Colaci con gli studenti del Politecnico di Milano e il progettista del verde Dario Valenti. È un terreno con caratteristiche di leggerezza e penetrabilità, che offre alla città un prato di fiori e piante che stimolano la biodiversità urbana seguendo l’evolversi della primavera. Pratofiorito è un luogo aperto alla città, composto da un terrapieno provvisorio modulato da una panca perimetrale con informazioni e contenuti didattici, e una piccola Arena protetta per reading e laboratori all’aperto.

Legno multisensoriale e tecnologico

Il legno è sotto i riflettori della contemporaneità. Diverse le aziende che propongono l’esperienza diretta del materiale: per comprenderne sia le potenzialità tecnologiche (anche nella struttura) che la matericità.
A Interni Human Spaces, Multiply è la costruzione ad alto contenuto innovativo proposta dall’American Hardwood Export Council. Dieci metri di altezza per 16 metri cubi di tulipier americano lamellare a strati incrociati. Il modulo (progettato da Waugh Thistleton Architechts con Arup e già proposto a settembre alla Design Week di Londra) affronta due delle più grandi sfide delle città del futuro: il disperato bisogno di alloggi e l’urgenza di combattere il cambiamento climatico.

Poldhaus

Sempre sul legno punta Rubner Haus, azienda specializzata da oltre 50 anni nella costruzione di abitazioni in legno. Sarà presente alla Milano Design Week 2019, in via Molino delle Armi 25, con Poldhaus, uno showroom ecosostenibile di 20mq realizzato in legno, sughero e materiali ecologici, progettato da Rubner con il supporto dello studio di architettura Moodern. Inoltre, Parkair si è occupato dell’impianto di riscaldamento e raffreddamento a basso consumo energetico, mentre Greeninbox delle zolle di erba che costituiscono il pavimento 100% green dell’allestimento. L’intero progetto è sviluppato in collaborazione con Poldo Dog Couture, luxury brand dedito alla creazione di raffinati capi d’abbigliamento per cani.

Legno e luce

Legno, design e scienza. DomusGaia mette insieme tre concetti e punta su “InLuce”, installazione artistica protagonista della prestigiosa via Solferino. Realizzata per il gruppo RCS, con il legno nazionale dalla Filiera del Legno FVG (coordinata dal Consorzio Innova) e in collaborazione con Panguaneta, l’installazione racconta come migliorare la qualità della vita attraverso il design e la luce. Legno di abete proveniente dalle foreste friulane e pannelli in legno di pioppo compongono la struttura che si sviluppa su sette stanze. Lì, attraverso test e giochi di luce, uno staff di ricercatori del Policlinico di Milano studierà gli effetti della luce sulla memoria cognitiva nel breve periodo.

Sensazioni

Do you feel wood? Touch. Sound. Smell. Shape. Fiemme 3000 nel proprio show-room propone a tutti coloro che sono interessanti un percorso alla scoperta degli aspetti multisensoriale del legno. Per toccare, ascoltare, annusare e prendere contatto con forme e venature.

Innovazione nei materiali

Da un quartiere all’altro della città: architetti, designer e aziende propongono materiali innovativi per vivere meglio la dimensione del costruito. Al Fuori Salone presso l’Opificio 31 di via Tortona The Playful Living è una casa pensata per le famiglie contemporanee. Diverse le aziende che concorrono al progetto. Il modulo si sviluppa in 150 mq su due livelli: all’interno, oggetti, materiali, luci e soluzioni d’arredo trasformano i gesti della vita quotidiana in un gioco condiviso tra adulti e bambini.

A corte

Al Castello Sforzesco, l’operatore specializzato in case mobili per il turismo Crippaconcept presenta Nuovi Sogni. Si tratta di una grande area glamping dove saranno esposti due progetti. Nello specifico, La casa mobile Queenslander, firmata dall’architetto milanese Luca Colombo e A-Luxury Lodge, una lodge tent a due piani, firmata dall’Architetto Roberto Perego. La prima è una struttura ispirata al design nautico: il rivestimento esterno è in doghe metalliche di zinco-rame-titanio e l’interno che ricorda le sottocoperte di un yacht lussuoso. Completano le boiserie alle pareti e i tessuti d’arredo in cotone ecrù naturale. Invece A-Luxury Lodge è un’esclusiva tenda glamping su due piani, con due camere, bagno privato, cucina e ampia lounge. In entrambi i casi si tratta di soluzioni non solo teoriche, ma già implementate e usate sia in Italia che in Croazia. Per vacanze a 5 stelle, ma a contatto con la natura.

Nella natura

Al Brera Design Week torna Michele Perlini con NO.MADE, una micro abitazione itinerante e versatile. Un modulo prefabbricato composto da una cellula minimale di 3 x 9 metri  – dimensioni che permettono un trasporto e montaggio semplici – incorniciato dall’acciaio corten e da una facciata panoramica in alluminio. Questo spazio domestico “tutto vetro” permette un’immersione profonda con l’ambiente circostante, quasi come se gli interni si fondessero con l’esterno.

La struttura rispetta i criteri di sostenibilità ed efficienza. I materiali e le tecnologie usati (vetro, alluminio, frangisole) permettono infatti di riscaldare in modo naturale l’ambiente durante l’inverno e di proteggere d’estate lo spazio da un caldo eccessivo. Il modulo è certificato Casa Clima Mobile Home.

Per sfogliare la rivista di Casa Naturale clicca qui, 90 secondi di consultazione gratuita. Registrandoti avrai invece accesso a un mese di lettura libera della rivista!

Se vuoi abbonarti, ecco il link.

di Maria Chiara Voci

Curiosità

Scopri  un modo originale per arredare casa con il verde.

 

© Riproduzione riservata