giardini verticali indoor | green habitat | pareti di piante vive o stabilizzate

Giardini verticali: arredare con il verde

Una parete verde è sempre una buona idea. Fuori o dentro casa dona un fascino unico all’ambiente.
La possibilità di scelta è ampia, dunque è bene prestare attenzione. Leggiamo i consigli di alcuni esperti, per raggiungere un risultato estetico ottimale.

Un meraviglioso arazzo di natura e serenità

Un giardino verticale dona luce e brillantezza a spazi indoor o outdoor. Apporta anche numerosi benefici alla salute della casa e della persona. «Una parete verde cattura le particelle nocive nell’aria. Soprattutto quando le metrature sono particolarmente ampie. In questi casi, infatti, si registrano importanti riduzioni di sostanze chimiche e di polveri sottili – spiega Luca Rogora, architetto di Green Bricks, azienda specializzata in progettazione e realizzazione di paesaggi e giardini verticali –. Inoltre, un giardino verticale garantisce un ottimo isolamento termico e acustico».

La parete che respira

Si tratta di una struttura stratigrafica, formata da una parete ventilata, che impedisce la creazione di accumuli di umidità dannosi. Questa è abbinata a pannelli che trattengono l’acqua e su cui si applicano le piante vive. «I giardini verticali necessitano di un sistema di fertilizzazione e irrigazione interno che consenta la sopravvivenza delle piante. Per questo motivo, con i miei collaboratori mi sono concentrato sul risparmio di risorse attraverso sensori e sonde che rilevano lo stato dei vegetali. Quando le piante necessitano di acqua, luce o concime, si può intervenire attraverso la regolazione da remoto» prosegue l’architetto.

Uno spazio sempre verde

Quando, invece, la luce non è a portata di foglia, è meglio optare per una parete indoor di verde stabilizzato. Per una pianta viva la luce è fonte di energia. Una pianta stabilizzata, invece, deve essere tenuta lontana dai raggi del sole e da fonti di calore. «Muschi e licheni trattati – racconta Alessia Cossu, Growing Concept Store – sono la base di una composizione in cui si possono inserire piante di vario genere e persino i fiori più resistenti quali rose e ortensie». E la casa diventa così scenario di una fiaba incantata.

Giardini verticali per interni ed esterni

A seguire presentiamo alcune soluzioni di indoor, standard e stabilizzato, e outdoor.

 

di Paola Addis e Giorgia Bollati

Green Bricks

Growing Concept Store

 

Ars Nova

Sundar Italia

Green Habitat

Green Mood

Naturewall

Paola Lenti

Rottensteiner

Verde Profilo

Gardena

© Riproduzione riservata