Rifiuti in mostra

di Redazione Casa Naturale

Rifiuti in mostra. C’è un posto che fa invidia a città green come Amburgo, Montreal o Vienna. È il RImuseum di Rende, in provincia di Cosenza: unico museo in Italia dedicato interamente al tema dei rifiuti.

Pubblicità

Non un museo nel senso tradizionale del termine, ma un luogo speciale reso originale da un allestimento espositivo singolare e interattivo, dove durante le visite guidate i visitatori, soprattutto i ragazzi delle scuole, attraverso l’osservazione e la narrazione, seguono un itinerario alla scoperta del mondo dei rifiuti, e le strategie per affrontarli: dai processi di riduzione, riutilizzo, raccolta differenziata, incenerimento con recupero energetico.

Realizzato grazie alle risorse della Regione Calabria e dall’Università della Calabria, il museo si sviluppa su tre piani; in ognuno degli spazi il visitatore è “investito” da inattesi stimoli visivi e uditivi che affrontano le tematiche del rifiuto e lo coinvolgono emotivamente.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″]

 

Dalla fase della produzione del rifiuto a quella dello smaltimento, fino a considerare l’impatto che questo problema ha sulla vita dell’uomo e sull’organizzazione del suo modello sociale, il RImuseum ha il compito di stimolare nuovi comportamenti individuali e l’adozione singola e collettiva di “buone pratiche” ecologiche.

I servizi educativi volti alla diffusione delle tematiche del rifiuto, dalla fase della produzione a quella dello smaltimento, sono indirizzati ad un pubblico variegato: studenti, insegnanti, adulti, formatori, tecnici, ecc. Il museo si confronta sia con il visitatore occasionale sia con lo specialista di settore, offrendo proposte differenziate in risposta a caratteristiche, bisogni e aspettative diverse.

 Durante le visite guidate i visitatori, attraverso l’osservazione e la narrazione, seguono un itinerario alla scoperta del mondo dei rifiuti, conoscendo i principali processi di riduzione, riutilizzo, raccolta differenziata, incenerimento con recupero energetico e discarica, e formulando ipotesi sul loro funzionamento.

Particolare cura è rivolta al mondo della scuola attraverso la realizzazione di attività didattiche, strutturate in progetti e laboratori che creano situazioni di apprendimento stimolanti e coinvolgenti attraverso l’osservazione, la discussione, la sperimentazione per educare al conoscere attraverso l’esperienza.

di Francesco Mollo (riproduzione vietata)

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 21,50 €

Partner

I più letti

Energia domestica: utenze pubbliche addio

Sarotto Group presenta sul mercato un’innovativa soluz...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

L’edificio con una pelle ad alte prestazioni

Una superficie in HPL Trespa, materiale commercializza...

case prefabbricate legno e cemento

Case prefabbricate: il meglio del legno e del cemento

La prefabbricazione rappresenta oggi la tecnica più evo...

Casa in legno, casa sana?

L’edilizia in legno è da sempre associata a valori di...

Casa Naturale su Instagram