Da discarica a oasi

di Redazione Casa Naturale

L'oasi della biodiversità

Una volta tanto una buona notizia sul tema dei rifiuti. A Moie di Maiolati Spontini, in provincia di Ancona, è nata l’Oasi della biodiversità presso la discarica “La Cornacchia” gestita da Sogenus.

L’oasi della biodiversità

Si tratta di un interessante progetto nazionale di riqualificazione del territorio e di recupero della biodiversità locale all’interno di un impianto per lo smaltimento dei rifiuti. Come primo intervento è stato ridotto l’impatto ambientale della discarica ripristinando gli equilibri strutturali e funzionali dell’ecosistema. È stata, poi, realizzata una copertura vegetale con specie erbacee, arbustive e arboree: sono state piantumate in 104 aiuole 13.956 piantine, appartenenti a specie tipiche dell’ambiente collinare marchigiano autoctono.

Il centro di salvaguardia e la Cartografia della Vegetazione

È stato, quindi, creato un centro di salvaguardia e di diffusione della biodiversità all’interno della discarica. Sono state messe a dimora specie erbacee e arbustive di notevole interesse mellifero e paesaggistico per innalzare la qualità ambientale e creare un vero e proprio giardino didattico. Infine, nel 2014 è stata elaborata una Cartografia della Vegetazione informatizzata utilizzata sia come strumento di monitoraggio della vegetazione, sia come riferimento per l’interpretazione dei dati provenienti dai biomonitoraggi condotti attraverso bioindicatori.

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Osservare l’albero da dentro

Una casa tra i rami può essere il punto di partenza pe...

Il condominio dai sapori marini

Ispirato al mare. Orientato al minimo impatto ambienta...

Casa Naturale su Instagram