Allergie in casa: scoprire le fonti con gli odori

di Redazione Casa Naturale

La muffa in casa è causa di allergia

E’ possibile ridurre le cause delle allergie in casa usando proprio il vostro naso. Ebbene sì: proprio il vostro naso può essere lo strumento più sofisticato per scoprire se è la vostra casa la causa delle allergie che possono aver colpito voi e la vostra famiglia.

Pubblicità

Le allergie in casa sono più frequenti nelle case più datate, dove impianti idraulici, di ventilazione e i materiali da costruzione sono la causa principale delle allergie. Anche in una casa eco-friendly, però, si possono nascondere le cause di un’allergia, magari per la bassa qualità dell’aria o per problemi di ventilazione.

Indipendentemente da come è stata progettata la vostra casa, proviamo ad analizzare quali sono gli odori sui quali bisogna porre maggiore attenzione per scoprire il problema alla base delle allergie in casa.

Odore di muffa

Qual è la causa dell’odore di muffa che si può avvertire quando ci si trova in una cantina? Probabilmente si tratta di un eccesso di umidità che ha generato muffa su pareti e pavimento. Le cause dell’eccessiva umidità possono essere uno scarso drenaggio, mancanza di protezione contro i vapori su pareti e pavimenti, ma può anche essere generata da perdite provenienti dai piani superiori. Dopo aver verificato lo stato di salute degli impianti, può essere comunque utile installare un deumidificatore per evitare di favorire la proliferazione di allergie in casa.

Se invece avvertite l’odore di muffa anche nei piani della vostra casa elevati da terra, potrebbe significare che c’è uno scarso isolamento della soffitta, il che genera delle cattive prestazioni energetiche.

Odore di gas e fumi

Negli ambienti dove è presente un forte odore di combustione proveniente da forno a legna, caldaia e altri apparecchi per la combustione, c’è un’importante presenza di monossido di carbonio, particolato e altri gas inodore. La presenza di questi elementi può aumentare le cause di allergie in casa.

Odore chimico

Nella vostra casa si sente ancora un forte odore di vernice fresca, anche dopo mesi dalla verniciatura? I vostri mobili diffondono ancora quell’odore caratteristico di “nuovo” in tutta la casa? In questo caso, i responsabili possono essere i composti organici volatili (COV) che inquinano l’aria della casa. Il modo migliore per liberarvi di queste insalubri particelle allergiche è ventilare adeguatamente l’ambiente interesstato e, per le prossime volte, rivolgersi verso prodotti che non contengono COV.

Odori in cucina

Se, dopo aver cucinato, rimangono per molte ore gli odori nella vostra cucina, è il caso di verificare la ventilazione dell’ambiente. Questo odore non è solo sgradevole ma può anche contribuire all’aumento dell’umidità interna della vostra casa. Un adeguato controllo della cappa può risolvere la situazione!

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 21,50 €

Partner

I più letti

Energia domestica: utenze pubbliche addio

Sarotto Group presenta sul mercato un’innovativa soluz...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

case prefabbricate legno e cemento

Case prefabbricate: il meglio del legno e del cemento

La prefabbricazione rappresenta oggi la tecnica più evo...

L’edificio con una pelle ad alte prestazioni

Una superficie in HPL Trespa, materiale commercializza...

Casa in legno, casa sana?

L’edilizia in legno è da sempre associata a valori di...

Casa Naturale su Instagram