Economia Circolare: dall’Europa nuove norme per la differenziata e il riciclo

di Maria Chiara Voci

«Il Parlamento Europeo a larghissima maggioranza dice sì all’economia circolare. Finisce un lavoro di tre anni ma soprattutto inizia per l’Europa una sfida. Fare dei rifiuti non più un costo per i cittadini ma un valore per l’economia è possibile». Così l’eurodeputata Simona Bonafè, relatrice alla seduta plenaria del 18 aprile a Bruxelles, ha commentato l’approvazione definitiva del pacchetto sull’economia circolare.

Le nuove norme, studiate per promuovere lo sviluppo dell’economia circolare in tutti i Paesi dell’Unione, prevedono in sintesi un incremento della raccolta differenziata urbana e una conseguente drastica riduzione dei rifiuti in discarica, che entro il 2035 non dovranno superare il 10% del totale. I dati Eurostat, ad oggi, indicano che in tutta l’Unione Europea circa il 25% dei rifiuti urbani trattati viene interrato: in Italia la percentuale è del 28%, ma in alcuni paesi dell’Europa dell’Est si supera il 70%.

Secondo la nuova normativa, il riciclo dei rifiuti solidi urbani dovrà arrivare al 65% del totale entro il 2035. Per gli imballaggi, invece, si prevedono target del 65% al 2025 e del 70% al 2030. Inoltre dal 2023 sarà resa obbligatoria in tutta l’Ue la raccolta differenziata dei rifiuti organici da avviare al compostaggio, mentre a partire dal 2025 si dovranno differenziare anche i tessili e i rifiuti domestici pericolosi, come vernici, oli, solventi e pesticidi.

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Osservare l’albero da dentro

Una casa tra i rami può essere il punto di partenza pe...

Il condominio dai sapori marini

Ispirato al mare. Orientato al minimo impatto ambienta...

Casa Naturale su Instagram