Il fascino dell’efficienza energetica

di Redazione Casa Naturale

villa prefabbricata Biohaus

Moderna, essenziale, dal design accentuato e dalla grande attenzione alle performance e ai consumi. Immersa nella quiete di Gorla Maggiore, in provincia di Varese, la villa prefabbricata di 330 metri quadri realizzata da Biohaus ha nella committente anche la sua progettista, ovvero l’architetto e designer Maddalena Selmo. Si tratta di quella che si definisce “la casa della vita” e che, come tale, è stata studiata in ogni minimo dettaglio.

living villa prefabbricata Biohaus

Un approccio che vale a cominciare dalla grande zona giorno che, al pian terreno, occupa da sola 75 metri quadrati di superficie scanditi da soggiorno, sala da pranzo e da una cucina open space dalle linee pulite e affascinanti. Una cucina che può diventare una stanza separata grazie alla presenza di una porta vetrata scorrevole a tutta altezza. Il resto del pian terreno è riservato alla camera matrimoniale, allo studio, al bagno e alla lavanderia.

camera da letto villa prefabbricata Biohaus

Ma una camera matrimoniale si trova anche al piano superiore, accompagnata dal resto della zona padronale: un ampio bagno con vasca, un hammam con rivestimenti in mosaico e una cabina armadio che garantisce spazio e gestione dei volumi. I due livelli sono collegati da una scala a vista in rovere wengè, con battiscopa in alluminio e parapetto in vetro.

Ma reclama la giusta attenzione anche l’esterno dell’edificio, con portici e terrazze che, oltre a contribuire a una disposizione dei volumi piuttosto originale e ortogonale, si affacciano sull’ampio giardino, dove trova la sua collocazione anche la piscina.terrazzo e piscina villa prefabbricata Biohaus

Grande cura anche per le finiture e il design: all’interno si trovano pavimentazioni in ceramica, rivestimenti in mosaico e carta da parati per i bagni, così come porte interne a filo muro e illuminazione a led. L’esterno della villa gode invece di un sapiente mix di materiali nobili ed eleganti come il vetro e l’acciaio per i pilastri, così come la pietra.

Una bellezza che, però, non trascura l’efficienza. E infatti una grande attenzione è stata dedicata alla performance della casa. A cominciare dall’involucro, per realizzare il quale è stata scelta la parete Clima Top, con uno spessore di 36,5 centimetri. La struttura è a telaio con triplo isolamento, con il cappotto esterno, una doppia lastra di fibrogesso (sistema Biohaus Dual Panel) e la finitura interna con rasatura armata a piena superficie (sistema Biohaus Perfect Wall). Le pareti interne, invece, sono Comfort, con uno spessore di 15 centimetri. I serramenti sono in legno e alluminio con triplo vetro e con frangisole automatizzati, per ottenere un isolamento ottimale. E l’efficienza si accompagna alla tecnologia di ultima generazione che caratterizza l’impiantistica: all’interno della villa, infatti, trovano il proprio posto l’impianto di riscaldamento a pavimento, la pompa di calore, la ventilazione meccanica controllata insieme a un impianto fotovoltaico da 6 kilowatt, i pannelli solari, un impianto domotico Vimar con schermo touch-screen e un impianto di allarme con videocontrollo a distanza.

Di Massimiliano Sciullo – Foto di Stefano Pedroni

©Riproduzione riservata

 

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Il sughero, isolamento coerente con la bioedilizia

Isolare gli edifici in legno con il sughero Corkpan: u...

Condividere lo sguardo

Tra montagna e bosco, immerse nel verde sconfinato del...

Un sistema efficiente per un’accoglienza tutta green

Le soluzioni di produzione energetica proposte da Para...

Casa Naturale su Instagram