Klimahouse 2019 | bioarchitettura: Casa in legno all'insegna dell'economia circolare

L’economia circolare cambia il modo di abitare

«La natura non conosce lo spreco. Tutto ciò che produciamo deve poter essere riutilizzato come nutrimento per nuovi prodotti». Parola di Monika Griefahn, presidente di Cradle to Cradle e.V. Germany e cofondatrice di Greenpeace Germany. Questa è l’essenza dell’economia circolare. Questa è la base per una nuova idea di architettura sostenibile. Tanto smart da essere in grado di creare un mondo più consapevole.

Usare, riutilizzare, riciclare: Klimahouse 2019 promuove l’economia circolare

«Dovremmo progettare in modo da poter attribuire una nuova funzione ai prodotti. Ma, per fare ciò, abbiamo bisogno di un nuovo schema di pensiero. Della collaborazione tra designer, ingegneri e progettisti» prosegue Monika Griefahn. Ospite di Klimahouse 2019, l’ambasciatrice della bioedilizia nel mondo si allinea con i toni della cerimonia di apertura della fiera che guarda all’economia circolare e a un abitare sostenibile.

«Casaclima mette al centro dell’edificio e della fiera le persone. Non solo gli individui ma anche l’innovazione e i giovani – dichiara Claudio Corrarati, vicepresidente di Fiera Bolzano – Le idee nuove che vengono proposte dalla fiera rappresentano nuove tecniche e materiali innovativi. Prodotti che non diventino tra 20 o 30 anni nuovi rifiuti. In questo senso è da intendersi la sostenibilità dei nuovi interventi».

Veduta dell'alto di Klimahouse 2019, con materiali innovativi e soluzioni sostenibili | economia circolare

L’80% delle persone vorrebbe condurre una vita poco impattante sul pianeta ed è convinta di farlo. Ma solo il 15% assume un comportamento virtuoso. Questo il dato saliente. «È necessario – pertanto – che tutti i cittadini cambino comportamento e che si realizzi un piano di incentivi e interventi pubblici che siano continuativi. Al di là della mentalità nuova, è fondamentale, infatti, un sistema che possa sostenere economicamente queste scelte» prosegue Corrarati. Il sostegno statale è, dunque, la chiave per costruire un mondo sostenibile e rispettoso. Dove gli standard dell’economia circolare siano soddisfatti.

Molte sono le novità di questa edizione. Startup e grandi aziende mostrano prodotti, materiali innovativi e soluzioni che impiegano le più moderne tecnologie per ridurre emissioni e scarti. Tra i numerosi stand, si incontrano le stampanti 3D di WASP con cui sono realizzate sessioni di stampa di sezioni in muratura con miscele naturali. E poi Biosphera Equilibrium, unico modulo itinerante certificato Casaclima Gold Nature e Minergie P-A-ECO, basato su una struttura in legno Xlam.

Progettare, costruire, abitare in modo sostenibile significa prendere parte a un’economia circolare. In cui ogni rappresentante del settore sia aperto a una collaborazione. Ognuno sappia mettere da parte il profitto per mirare a un obiettivo più grande. Uno stile di vita con, al centro, l’uomo in comunione con la natura.

Klimahouse

di Giorgia Bollati

© Riproduzione riservata