Abbonati o regala casa naturale solo online fino al 50% di sconto

mercoledì, 26 Febbraio 2020

Casa in legno antisismica e ad alte prestazioni

di Redazione Casa Naturale

Ecco un interessante progetto di una casa antisismica in legno, commissionata da una famiglia di Sanzano allo studio del geometra Luca Gabardi. La casa, in Classe A, è stata realizzata interamente in legno seguendo i criteri della bioedilizia e dell’ecosostenibilità.

Una scelta vincente

Casa in legno antisismicaNaturale, antisismico, facile da reperire, da lavorare ed eventualmente da aggiustare.

Il legno è da sempre uno dei materiali più usati in edilizia. E offre molteplici soluzioni a chi lo sceglie.

Dei materiali e della costruzione se n’è occupata la Fanti Legnami, azienda trentina esperta nel settore, in grado, grazie a una propria segheria, di seguire direttamente l’intero processo produttivo.

Il risultato è stato la nascita di una villa dalla struttura esagonale e sviluppata su due piani, più uno interrato all’altezza del garage. «La sua forma stretta e allungata – spiega il progettista – è dovuta alla sua posizione particolare e alla conformazione del terreno.

Ma proprio questa caratteristica ci ha permesso di creare la sua particolarissima tettoia, fatta con travatura a vista e uno spessore di40 centimetri, che si riduce non appena esce rispetto al perimetro della casa».

Forma esagonale ed esposizione alla luce

Casa in legno antisismicaCome richiesto, il legno è il grande protagonista del progetto: oltre al tetto, sono di legno d’abete tutte le pareti, rivestite in fibrogesso, e i pavimenti (tranne quelli dei bagni e di parte del salotto, che sono in piastrelle di marmo). Ma anche il porticato d’ingresso con le colonne e le arcate.

Al piano terra della villa, che copre una superficie di circa 80 metri quadrati, si trovano la cucina e il soggiorno, con un bagno e la lavanderia. Al piano superiore, le tre camere da letto, uno studio, un bagno e un disbrigo.

Al piano interrato, un garage di 50 metri quadrati, una taverna e i locali termici. «Molto importante – spiega ancora Gabardi – è l’esposizione della villa.

Proprio grazie alla forma della tettoia, piana, siamo infatti riusciti a veicolare i raggi del sole sulle pareti esposte a Sud e a Est, in modo che riscaldino l’ambiente d’inverno e che si trovino all’ombra d’estate».

Struttura a telaio per la casa in legno antisismica

Come sistema costruttivo è stato scelto quello a telaio. Tutte le pareti portanti sono rivestite con pannelli osb a cappotto, spessi 190 millimetri, quelle del garage con pannelli in fibrogesso.

Le pareti esterne sono invece cappottate con coibente in lana minerale a doppia densità, con finitura variabile nelle varie porzioni di edificio. Il solaio è realizzato in legno lamellare sdraiato con rompitratta in legno.

Per quanto riguarda l’impianto termico, si è scelto un sistema centralizzato, sia per il riscaldamento che per l’acqua calda sanitaria. L’elettricità è fornita da un impianto solare composto da tre pannelli, il fotovoltaico da 10 moduli Sunpower/E20/327. C’è poi un impianto di ventilazione meccanica controllata (Vmc) per l’intero volume abitato, escluso il piano interrato.

I serramenti sono in legno (all’interno) e alluminio (all’esterno) e presentano un triplo vetro di ottima qualità, spesso92 millimetri.

© A cura di Daniele Angi

 

© Riproduzione riservata.