Con o senza acqua?

di Giorgia Bollati

Foglie e germogli prodotti fuori terra da Agricooltur

Meno acqua e meno suolo: se il futuro mette in difficoltà l’agricoltura, alcuni sistemi non tradizionali accorrono in aiuto alla coltivazione

Una produzione maggiore in quantità e omogenea nella qualità. Con un minor uso di suolo e un impiego di acqua ridotto. Le coltivazioni in idroponica e in aeroponica consentono una produzione che si sviluppa in verticale e che richiede una superficie contenuta. Vengono montate strutture con piani sovrapposti su cui sono posizionate le vaschette che contengono le piante.

Pubblicità
Il istema con cui le piantine possono essere nutrite e mantenute in vita

Nel primo caso, le radici sono immerse nell’acqua e nella soluzione nutritizia; nel secondo, questo composto che sostenta i vegetali viene direttamente nebulizzato sulle radici esposte all’aria. Un caso a parte è costituito dall’acquaponica, che abbina a una produzione vegetale verticale anche una o più vasche per l’allevamento di pesci con un’acqua che circola tra le due parti…

Articolo pubblicato su Casa Naturale di novembre-dicembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.agroinnova.unito.it
www.agricooltur.it
www.itticasiciliana.it

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

La casa naturale

L’involucro edilizio Biohabitat, che utilizza pareti i...

Cinque buoni motivi per isolare con il sughero

Grazie al Superbonus 110%, committenti e progettisti h...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Bellezza e comfort sostenibili

Alle pendici del Monte Velo, vicino ad Arco di Trento...

Casa Naturale su Instagram