La luce delle stelle

di Giulia Fontana

Il recupero di un vecchio casale diventa il pretesto per creare nuove forme architettoniche reinventate in chiave green

Un cascinale riqualificato, una casa in legno e un portico dalla forma organica sono tre brani di uno stesso racconto, che parla di un luogo, oggi riproposto in chiave green, in cui si respira, di generazione in generazione, aria di famiglia. «Il progetto è nato dallo studio del nucleo edilizio esistente: un’antica cascina a cui negli anni si erano aggiunte successive superfetazioni – spiega il tecnico incaricato, l’architetto Dario Castellino -, che sono state demolite, per dare respiro al blocco originario».

foto di Dario Castellino

L’intervento prende vita dal corpo di fabbrica originario, con un duplice obiettivo: valorizzarne i caratteri tipologici e ottenere i più elevati standard di efficienza energetica, grazie a una progettazione attenta all’essenza del posto, ai paesaggi della campagna cuneese e alla sostenibilità ambientale…

Articolo pubblicato su Casa Naturale settembre-ottobre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

La biocasa perfetta

A Caraglio, ai piedi delle montagne cuneesi, Sarotto G...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Terrazzo tra due epoche

Non demolire e ricostruire. Ma recuperare, riqualifica...

Casa Naturale su Instagram