Riscaldare sostenibile

di Daniela Giambrone

Con l’ultimo provvedimento Superbonus approvato, migliorare l’efficientamento energetico della casa diventa un po’ meno oneroso. Fra le soluzioni possibili, si possono adottare anche i caloriferi, avendo cura di soddisfare determinati requisiti

Con l’approvazione del Decreto Rilancio, sono diventate definitive anche le regole del nuovo Superbonus. Il provvedimento consente lo sgravio fiscale al 110% per le spese sostenute per l’efficientamento energetico in casa. Detrazioni che si potranno scontare nei successivi 5 anni, oppure scegliendo lo sconto in fattura o la cessione del credito.

Matteo Montagner, esperto gestione energia certificato UNI CEI 11339:2009, ci conferma che «la sostituzione dei terminali ambienti esistenti con radiatori rientra nell’attuale Superbonus in concomitanza con la sostituzione di un generatore

Articolo pubblicato su Casa Naturale settembre-ottobre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

Una struttura in legno X-LAM: alte prestazioni e massimo comfort

In una villa sui colli romani, la tecnologia X-LAM di...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Osservare l’albero da dentro

Una casa tra i rami può essere il punto di partenza pe...

Casa Naturale su Instagram