Liberalizzazione del fotovoltaico

di Pamela Pastore

Liberalizzazione del fotovoltaico
Gli impianti fotovoltaici con accumulo di Otovo offrono un’ampia scelta di batterie e inverter

Iter burocratici sfoltiti e vincoli ridotti. Si liberalizza l’installazione di impianti solari e termici per combattere il caro bollette e incentivare le fonti energetiche alternative

Snellire e semplificare sono le parole d’ordine della conversione in legge del DL 17/2022, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 28 aprile 2022. Con le «misure urgenti […] per lo sviluppo delle energie rinnovabili» si liberalizza l’installazione di impianti fotovoltaici e termici su edifici, strutture e manufatti fuori terra, con annesse opere utili alla connessione elettrica. Questa tipologia di interventi, considerata manutenzione ordinaria, non è più subordinata a permessi e autorizzazioni, fatta eccezione, anche se in forma semplificata, per ciò che attiene i beni paesaggistici di notevole interesse pubblico.

Pubblicità
Liberalizzazione del fotovoltaico
Le tegole fotovoltaiche Match Tile Slate di Senec, dotate di celle integrate e invisibili,

La liberalizzazione non concerne le coperture realizzate con materiali della tradizione locale. Una novità significativa riguarda il posizionamento dell’impianto che «può essere direttamente interconnesso all’utenza del cliente finale con un collegamento diretto di lunghezza non superiore a 10 chilometri». Quindi, unità produttiva e abitativa non dovranno essere necessariamente adiacenti, ma basterà che siano collegate…

Articolo pubblicato su Casa Naturale di luglio – agosto 2022

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.