Klimahouse compie 15 anni e si rinnova

di Redazione Casa Naturale

Contenuto Sponsorizzato

Dal 22 al 25 gennaio si terrà a Bolzano Klimahouse 2020, Fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia. Questa edizione sarà ricca di novità, in un’ottica sempre più green.

Costruire bene, vivere bene

Ideata nel 2004 da Fiera Bolzano, Klimahouse è cresciuta di anno in anno. Con l’edizione 2020, si arricchisce con 150 interventi e focalizza l’attenzione sulla riscoperta di una progettazione che pone sempre più al centro il rapporto fra l’uomo e la natura. Un nuovo logo porta con sé le novità della quindicesima edizione, che riguardano diversi ambiti e sono accomunate da un unico concept: “Costruire bene, vivere bene”. 

Questo il messaggio di cui si fa portavoce la manifestazione, per evidenziare come gli spazi abitativi influenzino la qualità della vita umana in modo profondo, al pari di altri elementi. «Aspetti come innovazione, ricerca e comfort, che da sempre hanno caratterizzato Klimahouse – spiega  Claudio Corrarati, Vicepresidente di Fiera Bolzano -, ora contribuiscono a riportare l’individuo al centro degli spazi aiutandolo a riallacciare quel rapporto profondo con l’ambiente circostante che in questi anni la tecnologia ha rischiato di oscurare, invece che valorizzare».

Così da rendere “l’abitare” una materia non solo a portata dei tecnici, ma anche di ogni singolo individuo.

Alla scoperta della Fiera

Klimahouse Tours

Una prima importante novità del 2020 è Klimahouse Tours. La Fiera si espande e va oltre gli spazi espositivi attraverso un viaggio alla scoperta delle architetture moderne e sostenibili dell’Alto Adige. Il pubblico può, così, rendersi conto di come le idee sostenibili e i progetti innovativi possano davvero prendere forma in strutture reali e funzionali. I tour guidati interessano gli edifici più variegati del patrimonio edilizio altoatesino: dagli hotel alle scuole fino ai sistemi di teleriscaldamento. Tra questi: il maso Stocker – un antico casolare -, il Grieserhof di Nalles – un fienile risalente al 1313 -, la palazzina di “Villa Maria”, l’Hotel Pfösl di Nova Ponente – realizzato con legni locali attraverso tecniche completamente ecologiche. Ancora, il NOI Techpark di Bolzano – centro tecnologico e di ricerca dove hanno sede servizi per le imprese e i laboratori di Eurac Research – e l’Hygrothermal Testing Lab – con cui misurare le proprietà termiche e igrometriche dei materiali edili. L’Heat Pumps Lab dove vengono testate pompe di calore e interi impianti in condizioni stazionarie e dinamiche, il terraXcube – centro di Eurac Research – che simula le condizioni climatiche più estreme del pianeta a fini di ricerca. Inoltre, i tour offrono anche la possibilità di sperimentare lo stile di vita all’interno di un’abitazione tradizionale, ecosostenibile, energeticamente efficiente e certificata CasaClima.

Un’ondata di giovani

Spazio anche ai alla Generazione Z. Klimahouse offrirà, infatti, ai giovani l’occasione di esprimere le proprie idee sul futuro del green building attraverso “Onda Z”, un hackathon sul cambiamento climatico della durata di due giorni con il coinvolgimento di numerosi studenti e studentesse (oltre 60) di età compresa tra i 14 e i 21 anni provenienti da tutta Italia.

L’obiettivo del confronto è raccogliere spunti e idee per contrastare la crisi climatica. «Innegabilmente – prosegue Claudio Corrarati –  questo nuovo approccio è influenzato dal dibattito sul cambiamento climatico e dall’esigenza attuale delle persone di riappropriarsi degli spazi che vivono e abitano quotidianamente. 

Un incontro elettrizzante

Il pomeriggio del 22 gennaio vedrà anche il format Klimamobility. “Mobilità sostenibile. Elettrizzante?” è l’incontro che farà chiarezza sull’evoluzione della mobilità ecoefficiente con un focus sulla mobilità elettrica. All’interno dell’evento si parlerà anche del MaaS (Mobility as a Service), un modello di business che permette di ottimizzare tempi e servizi proponendo, in una soluzione unica e omnicomprensiva, l’intera offerta di trasporti pubblici e privati a disposizione del cittadino.

In quattro giorni, dalla casa all’energia, fino agli spostamenti, Klimahouse tocca tutti gli aspetti di una vita sostenibile. «Cambiare il modo in cui costruiamo o ristrutturiamo – spiega Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano – non è una scelta, ma un dovere. Mettendo in rete aziende, ricercatori, artigiani, esperti, startup e giovani creiamo un vero e proprio ecosistema del costruire bene per un futuro migliore».

© Riproduzione riservata.

Contenuto Sponsorizzato.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Prova Gratis

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 21,50 €

Partner

I più letti

Energia domestica: utenze pubbliche addio

Sarotto Group presenta sul mercato un’innovativa soluz...

Il tetto a prova di emergenza climatica

Sempre più spesso la cronaca ci restituisce scenari dr...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Due case in una

Grandi vetrate e avancorpi a sbalzo sono le principali...

Casa Naturale su Instagram