Un inno all’acqua

di Alessandro Bianco

L’intero complesso è realizzato con mattoni in terra

Al centro di tutte le aule, si trova una piazza pubblica pensata per celebrare l’elemento acqua, con percorsi pedonali che si intrecciano tra loro in modo da favorire gli incontri tra le persone

Una scuola costruita per l’approvvigionamento idrico. Realizzato da Jeanne Schultz Design Studio a Kafountine, in Senegal, dove il problema della siccità è più che mai cocente, il progetto Moving Water: Earth School si propone di sfruttare al meglio le risorse naturali che il territorio mette a disposizione, in ciclo continuo.

L’architettura è modulare: ogni due cellule, alcuni stagni accumulano l’acqua piovana e la distribuiscono nei canali che attraversano l’area, garantendo l’approvvigionamento idrico del sito e apportando acqua a un serbatoio settico e al sistema di irrigazione…

Articolo pubblicato su Casa Naturale di settembre– ottobre 2022

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.jeanneschultz.com

© Riproduzione riservata.