L’anno delle comunità energetiche

di Laura Baronchelli

L'anno delle comunità energetiche

Secondo il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, le comunità energetiche rinnovabili rappresentano la chiave della trasformazione energetica del nostro Paese. Sempre secondo il Mase, il loro numero è destinato a crescere rapidamente, passando dai circa 100 progetti attuali fino a 15.000-20.000 entro il 2027.

Dato il ruolo strategico che giocano nel processo di transizione energetica del nostro Paese, le comunità energetiche rinnovabili o Cer sono state protagoniste indiscusse dell’ultima edizione di KEY. Di fatto, la comunità energetica è un nuovo soggetto giuridico, basato sulla partecipazione volontaria di imprese, persone fisiche, condomini o enti locali, che si pone come obiettivo quello di creare benefici ambientali, economici o sociali a livello di comunità attraverso la produzione di energia collettiva proveniente da fonti rinnovabili.

Pubblicità

È quindi un soggetto autonomo, basato su un sistema “a rete” che attua una condivisione dell’energia tra i diversi soggetti partecipanti. La partecipazione alla comunità deve essere aperta e basata su criteri oggettivi, trasparenti e non discriminatori…

Articolo pubblicato su Casa Naturale di maggio – giugno 2024

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.