La vita nello spazio chiuso

di Giorgia Bollati

Oncologo e immunologo, il dottor Maurizio Grandi sostiene l’alleanza fra i diversi approcci terapeutici nelle cure e, anche nella costruzione della struttura della Clinica La Torre, ha promosso un approccio multidisciplinare per mettere l’uomo e il suo benessere al centro

Pubblicità

«Negli anni Novanta, quando il focolaio domestico è diventato simbolo dell’ammalarsi in città – afferma il dottor Maurizio Grandi –, abbiamo compreso che gli edifici non erano dei luoghi salubri. Inizialmente si parlava solo delle componenti tossiche chimiche, ma oggi sappiamo che il danno può essere anche di altra natura. Parliamo di sensibilizzazione chimica multipla e di interferenti endocrini. Con questi termini indichiamo le motivazioni per cui quasi il 15% degli italiani è sensibile a elementi chimici a cui è esposto e il 2% si ammala di malattie senza ritorno».

Articolo pubblicato su Casa Naturale settembre-ottobre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Osservare l’albero da dentro

Una casa tra i rami può essere il punto di partenza pe...

Ridefinire il benessere

Un progetto che unisce la cultura francese con quella...

Casa Naturale su Instagram