La sharing economy nell’evoluzione del mercato immobiliare

di Clarissa Marchese

vista immobile di lusso | mercato immobiliare | millevoi | intervista

La sharing economy sta modificando nel profondo le nostre abitudini e i nostri desideri. Ci sta traghettando dal bisogno di possesso alla cultura dell’affitto, dell’accesso, della condivisione. Un’evoluzione che segnerà anche il mercato immobiliare dei prossimi decenni, modificando funzioni e uso della casa.

Parla l’esperto

Fabio Millevoi è il direttore di Ance Friuli Venezia Giulia e Vice Presidente della neonata Associazione Futuristi Italiani, che è stata costituita a dicembre presso il Dipartimento di sociologia dell’Università di Trento. Con l’obiettivo da un lato, di accrescere e consolidare l’importanza e il ruolo che gli Studi di futuri hanno oggi nella costruzione della vision e nell’elaborazione degli scenari e, dall’altro, favorire il riconoscimento della professione di futurista.

In particolare, Millevoi si occupa di studiare il futuro dell’abitare. Il suo punto di partenza è un project work, dedicato a “La casa del 2040” e realizzato a conclusione del master in Previsione sociale istituito sempre dall’ateneo trentino.

Alla base del suo ragionamento, c’è l’osservazione di tre trend in atto: la popolazione anziana che aumenta; il disagio giovanile che cresce; il settore delle costruzioni che fatica a rispondere alla domanda di casa. Si parte dalla realtà per proiettarsi nel domani.

Di fronte a questo scenario, con quale modello di casa ci confronteremo?

«La casa del 2040 sarà l’acrostico di Creatività, Attrattività, Sensibilità, Albergo. Una piattaforma di incontro dei bisogni di una società in trasformazione. Sarà una infrastruttura sociale intelligente ma soprattutto sarà un servizio. Se, come afferma Kevin Kelly, tutto è flusso e niente è finito, allora i processi, motori del flusso, saranno più importanti dei prodotti».

Come s’inserisce questo approccio nel suo progetto?

«Il mio lavoro è orientato non tanto a capire quanto la casa del futuro sarà “smart”, quanto a immaginare quali saranno i modi più efficaci di comporre lo spazio abitativo e di viverli. […] Segue».

fabio millevoi | intervista | mercato immobiliare

Per leggere l’intervista completa clicca qui, 90 secondi di consultazione gratuita. Registrandoti avrai invece accesso a un mese di lettura libera della rivista!

Se vuoi abbonarti, ecco il link.

di Carla De Meo e Maria Chiara Voci

Approfondimenti

Vuoi scoprire il valore di un immobile? Leggi l’altra nostra intervista sull’argomento!

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 21,50 €

Partner

I più letti

Energia domestica: utenze pubbliche addio

Sarotto Group presenta sul mercato un’innovativa soluz...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

case prefabbricate legno e cemento

Case prefabbricate: il meglio del legno e del cemento

La prefabbricazione rappresenta oggi la tecnica più evo...

Casa in legno, casa sana?

L’edilizia in legno è da sempre associata a valori di...

L’edificio con una pelle ad alte prestazioni

Una superficie in HPL Trespa, materiale commercializza...

Casa Naturale su Instagram