Quasi un nido sull’albero

di Giorgia Bollati

Poco lontano dalle onde dell’oceano pacifico, la casa circondata da alberi e sorretta da robusti pali in legno crea un rifugio benefico a stretto contatto con la natura

Completamente immersa nel verde, che la circonda da ogni lato. La casa trapezoidale progettata dallo studio di architettura Space Craft Architects dà forma a un rifugio nella foresta da cui nulla è visibile se non foglie e alberi. La coppia proprietaria dell’abitazione trascorre la maggior parte del tempo in mare, lavorando su un superyacht, con l’orizzonte oceanico come unico riferimento. Desiderava, quindi, un nido in cui disconnettersi dalla vita quotidiana e ritrovare il contatto con la natura al ritorno sulla terraferma, in Nuova Zelanda.

Pubblicità
foto di David Straight

Poco distante dal porto di Tutukaka e dall’attrattiva Matapouri Bay, nella regione del Northland, la casa rinuncia al paesaggio marino per godere di tutti i benefici di uno spazio verde ben riscaldato dai raggi del sole…

Articolo pubblicato su Casa Naturale maggio-giugno 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Osservare l’albero da dentro

Una casa tra i rami può essere il punto di partenza pe...

Ridefinire il benessere

Un progetto che unisce la cultura francese con quella...

Casa Naturale su Instagram