Piccole case, grandi progetti

di Elena Fassio

Foto di Fabrice Fouillet

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbiosi con la cultura e il paesaggio che le circonda. Imparando dalla saggezza della natura e rivisitando tecniche costruttive tradizionali

Un mondo di emozioni in uno spazio esistenziale minimo. Sfruttati al massimo grazie alle disposizioni degli architetti, la luce e lo spazio in queste due piccole abitazioni sembrano moltiplicarsi in giochi di linee e altezze. Il volume è in costante dialogo con l’ambiente circostante. Il legno e il vetro si prestano perfettamente allo scopo. I pannelli di legno sono versatili e resistenti, accoglienti ed ecologici.

Foto di Karin Björkquist

Le grandi vetrate isolano termicamente ed acusticamente, ma lasciano entrare la luce naturale, che si insinua in tutti gli ambienti insieme alle vedute spettacolari e cangianti dei paesaggi circostanti. Sul modello sempre più ricercato delle tiny house, snelle e compatte, facili da riscaldare e costruite con un quantitativo ridotto di materiali, tutti naturali. «Una struttura di questo tipo è il risultato di un’analisi del contesto circostante

Articolo pubblicato su Casa Naturale gennaio-febbraio 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Il sughero, isolamento coerente con la bioedilizia

Isolare gli edifici in legno con il sughero Corkpan: u...

Condividere lo sguardo

Tra montagna e bosco, immerse nel verde sconfinato del...

Un sistema efficiente per un’accoglienza tutta green

Le soluzioni di produzione energetica proposte da Para...

Casa Naturale su Instagram