L’orizzonte su Torino

di Alessandro Bianco

L'orizzonte su Torino
Foto di Marco Tacchini

Silenzio e comfort, a un passo dalla città. Adagiata sul verde della collina torinese, una villa irradiata dal sole punta sul legno e sulla tecnologia avanzata per raggiungere il massimo livello di comfort

Ammirare la città dall’alto, circondati da silenzio, prati verdi e libertà. Sulle colline torinesi, al sicuro dal clamore cittadino, una villa dal cuore green scruta il fascino del capoluogo piemontese, raccogliendone con lo sguardo i luoghi simbolo distribuiti lungo l’orizzonte: la Mole Antonelliana e la Basilica di Superga, le sponde bagnate dal Po, le luci blu del Monte dei Cappuccini.

Pubblicità
L'orizzonte su Torino

Un luogo di pace a cui fare ritorno, la cui atmosfera si riflette nell’architettura. Progettato dagli Architetti Alberto Bottero e Simona Della Rocca – titolari dello studio BDR Bureau – e costruito prevalentemente in legno, l’edificio si fa portavoce del contesto naturale in cui è inserito. Da una parte gli elementi strutturali – costituiti da pannelli X-lam spessi 14 centimetri – che, assieme alle pavimentazioni in parquet distribuiti lungo l’intera superficie indoor, trasmettono la sensazione di benessere naturale in ogni ambiente della casa…

Articolo pubblicato su Casa Naturale di Maggio – Giugno 2023

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.bdrbureau.com

© Riproduzione riservata.