Una villa moderna e luminosa a Sydney

di Giorgia Bollati

L’odore della salsedine e il rumore del mare. Poco lontano dal centro della città. Nella zona del porto di Sydney, nel cuore del quartiere residenziale Neutral Bay, sorge Extruded House. Una villa che oggi è costituita da due anime molto diverse che creano un contrasto intenso, ma che risultano perfettamente armonizzate.

La parte preesistente ha linee classiche e tradizionali, mentre quella più recente è dominata da un minimalismo industrial.

La villa infatti, risale all’inizio del Novecento e mostra i principi dello stile Federazione, che, all’epoca, caratterizzava gli edifici australiani.

Con l’ampliamento, la robusta costruzione esterna è stata mantenuta e integrata con materiali ed elementi studiati per garantire una maggiore circolazione interna dell’aria e uno sfruttamento più funzionale degli spazi.

Il progetto è stato disegnato da MCK Architects + Interiors sulla base delle esigenze della famiglia di cinque persone già proprietaria della struttura. A causa dei significativi problemi di salute di uno dei figli, infatti, era necessario avere una casa dalle particolari prestazioni in termini di aerazione e purificazione degli spazi. Prestazioni che sono state raggiunte con l’ampliamento dell’edificio.

Continua a leggere l’articolo nella rivista online.

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Osservare l’albero da dentro

Una casa tra i rami può essere il punto di partenza pe...

Ridefinire il benessere

Un progetto che unisce la cultura francese con quella...

Casa Naturale su Instagram