Incontro tra legno e acqua

di Giorgia Bollati

Una casa di inizio Novecento viene riqualificata nelle sue componenti originarie e integrata da materiali naturali che rendono l’ambiente indoor e outdoor salubre e confortevole

Poco distante dalla romantica Lisbona, inebriata dall’odore dell’Oceano. È a São Pedro do Estoril la villa del 1923 ristrutturata dall’architetto Ricardo Moreno per se stesso e per la sua famiglia. Intento del progetto: riqualificare e valorizzare le pareti esterne del volume originario, riconoscendone l’identità storica, ma cercando all’interno dei suoi confini e del suo carattere un margine di libertà entro cui realizzare un nuovo volume ad ampliamento.

Pubblicità

Così da costruire un ponte tra passato e futuro, in grado di mettere in risalto le differenze tra i due momenti e di trovare un’armonia tra le loro peculiarità…

Articolo pubblicato su Casa Naturale settembre-ottobre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Tra gli alberi, a tre metri da terra

La casa sospesa come strategia per salvaguardare il te...

Spontaneo è bello

Cinque considerazioni sul giardino del futuro in un vi...

La saggezza antica dell’isolamento

Sughero, fibra di canapa o di legno, lana di pecora o...

Casa Naturale su Instagram