Incontro tra legno e acqua

di Giorgia Bollati

Una casa di inizio Novecento viene riqualificata nelle sue componenti originarie e integrata da materiali naturali che rendono l’ambiente indoor e outdoor salubre e confortevole

Poco distante dalla romantica Lisbona, inebriata dall’odore dell’Oceano. È a São Pedro do Estoril la villa del 1923 ristrutturata dall’architetto Ricardo Moreno per se stesso e per la sua famiglia. Intento del progetto: riqualificare e valorizzare le pareti esterne del volume originario, riconoscendone l’identità storica, ma cercando all’interno dei suoi confini e del suo carattere un margine di libertà entro cui realizzare un nuovo volume ad ampliamento.

Così da costruire un ponte tra passato e futuro, in grado di mettere in risalto le differenze tra i due momenti e di trovare un’armonia tra le loro peculiarità…

Articolo pubblicato su Casa Naturale settembre-ottobre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

La seconda vita delle pietre tradizionali

Due case, lontane geograficamente, sono unite dall’att...

Osservare l’albero da dentro

Una casa tra i rami può essere il punto di partenza pe...

Casa Naturale su Instagram