Coltivare l’arte

di Giorgia Bollati

Foto di Fabio Mantovani

Una casa e uno spazio di ricerca per una coppia di artisti e performer. Da un processo di demolizione e ricostruzione della vecchia abitazione di un contadino

Kainua è il nome dell’antica città etrusca che sorgeva nei pressi dell’attuale cittadina di Marzabotto. Ca’ è un richiamo ai toponimi tipici dei casolari montani. Inua è una parola della lingua Inuit che significa “l’essenza di tutte le cose” – un concetto spirituale che accomuna tutti gli esseri e che è principio di armonia tra tutti i viventi. La casa in pietra e legno che sorge in provincia di Bologna abbraccia un’identità dalle molteplici suggestioni che trova espressione nel nome datole dai proprietari: Ca’ Inua.

Foto di Fabio Mantovani

Costruita in pietra e legno, la struttura si erge in un tutt’uno con la montagna, di cui assume su di sé l’austerità e le linee primitive: un oggetto solitario che esprime l’energia primigenia e la geologia del paesaggio montuoso. In questo contesto dalla profonda portata spirituale e di contatto con la natura

Indirizzario web

www.ciclostilearchitettura.me

Articolo pubblicato su Casa Naturale marzo-aprile 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Il sughero, isolamento coerente con la bioedilizia

Isolare gli edifici in legno con il sughero Corkpan: u...

Condividere lo sguardo

Tra montagna e bosco, immerse nel verde sconfinato del...

Un sistema efficiente per un’accoglienza tutta green

Le soluzioni di produzione energetica proposte da Para...

Casa Naturale su Instagram