La saggezza antica dell’isolamento

di Elena Fassio

Sistema di isolamento termico a cappotto in lana di roccia Rockwool RedArt

Sughero, fibra di canapa o di legno, lana di pecora o intonaco. Le antiche tecniche di isolamento sono riscoperte e adattate al vivere moderno

Fin dall’antichità l’uomo ha protetto se stesso e le proprie abitazioni dal freddo e dal caldo usando materiali isolanti naturali, che derivano direttamente da fibre vegetali e animali. Sono le cosiddette fibre organiche, velocemente rigenerabili e rinnovabili nel tempo. Sono prive di derivati del petrolio e scarti industriali dannosi per la salute dell’uomo e dell’ecosistema.

I pannelli Celenit N sono isolanti termici e acustici in lana di legno di abete rosso mineralizzata con cemento Portland

La loro forza, oltre alla sostenibilità e riciclabilità, è l’elevata qualità della materia prima, che dona benessere termico ed acustico a lungo. Uno degli isolanti più antichi è la lana di pecora, usata già nelle costruzioni primitive per la sua capacità igroscopica di respingere l’acqua liquida ma di assorbire il vapore acqueo, rilasciandolo gradatamente e favorendo così la regolazione naturale dell’umidità degli ambienti…

Articolo pubblicato su Casa Naturale di novembre-dicembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

LiFE CUCINE: qualità tedesca, design italiano e amore senza confini per l’ambiente

LiFE CUCINE presenta una nuova filosofia per vivere l’...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

L’arte di mimetizzarsi

In Islanda, un’abitazione camaleontica segue le linee...

All’ultimo piano, nuovi mondi

Recuperare un sottotetto o una mansarda a uso abitativ...

Casa Naturale su Instagram