Alberi privati

di Giorgia Bollati

Vivere circondati dal bosco regala emozioni. Ma cosa significa, per un privato, manutenere un bosco e controllarne lo stato di salute?

«I campi e le foreste offrivano allora due paesaggi completamente opposti. I campi, senza l’uomo, erano divenuti orfani, come colpiti in sua assenza da una maledizione. I boschi, invece, liberi dall’uomo, in salvo, si erano ravvivati come prigionieri tornati in libertà». Così scriveva Borìs Pasternàk nel Dottor Zivago. Se la natura, quando libera dalla stretta umana, esplode rigogliosa, bisogna riconoscere l’importanza di una corretta manutenzione e pulizia dell’ambiente.

Per proteggerlo, occorre pianificare un programma di controllo e di cura puntuale. Nel caso di boschi gestiti a livello nazionale, questo è seguito e garantito da diversi organi istituzionali che si occupano di redigere l’agenda degli interventi…

Articolo pubblicato su Casa Naturale marzo-aprile 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Piccole case, grandi progetti

Abitazioni compatte, sostenibili e in completa simbios...

Il sughero, isolamento coerente con la bioedilizia

Isolare gli edifici in legno con il sughero Corkpan: u...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

Una semplice macchina tradizionale

Una casa passiva in legno e paglia, dove le tecnologie...

Casa Naturale su Instagram