Starsbox, casette in legno per guardare le stelle

Un tetto che si apre per guardare le stelle

Entrare in casa per… guardare le stelle. Comodamente adagiati sul letto o in poltrona, con gli occhi puntati al firmamento senza il timore di prendere un colpo di freddo o una botta di umidità. Si può, e per la bella stagione in arrivo, alcune località italiane si stanno già attrezzando. Con casette dal tetto che si apre sui cieli alpini, per dormire letteralmente immersi nella natura. Ecco dove trovarle.

Casette in legno per guardare le stelle tra le vette alpine

Hanno un nome quasi fantascientifico, ma l’ispirazione arriva da una tradizione antica. Sono le StarsBox, le casette in legno per guardare le stelle ideate dal piemontese Studio Officina82. “Ispirate ai giacigli temporanei dei pastori delle Alpi liguri, ne attualizzano le forme e la funzione”, spiegano i designer Fabio Revetria e Lara Sappa.
Si tratta di piccole case in legno, ampie quanto basta per ospitare un letto a due piazze, con un tetto completamente apribile. Non un’abitazione per le vacanze, ma un rifugio per un’avventura di una notte, lontani dall’inquinamento luminoso delle città, immersi nella bellezza del cielo notturno delle Alpi.

Verso una costellazione di StarsBox per gli amanti del cielo notturno

Le prime due StarsBox sono state installate la scorsa estate presso il Rifugio Mongioie, a 1500 metri di altezza nel cuore delle Alpi Liguri. Ora il progetto si sta ampliando, con l’intenzione di creare una Costellazione StarsBox, cioè una rete di queste piccole romantiche installazioni per amanti del firmamento.
“StarsBox è una fiaba che dura una notte intera”, la descrivono gli ideatori. “È più di un nido, è sintesi di riparo e viaggio, è una scatola di sogni, dove ubriacarsi di stelle e illuminarsi di fresche albe”.
Per chi ne volesse sapere di più, il progetto sarà presentato alla Milano Design Week – Fuori Salone 2019, dal 9 al 14 aprile.

Approfondimenti:
Perché è sempre più difficile trovare posti per guardare le stelle? Leggi il nostro articolo sull’inquinamento luminoso.

© Riproduzione riservata