Sotto un buon tetto

di Elena Fassio

La Scaglia 44 di Prefa in alluminio

A seconda dello stile dell’edificio, delle condizioni atmosferiche e della posizione, la copertura muta forma, rivestimento e materiali per l’isolamento termico e acustico

Un tetto sopra la testa è l’espressione che usiamo quando vogliamo indicare una casa nel suo insieme, compreso il senso di protezione che questa deve dare. Ma il suo compito non è solo quello di proteggere dalle intemperie, o di creare la suggestione di un focolare domestico. Il tetto, di nuova costruzione o ristrutturato che sia, è il punto conclusivo di un progetto, fondamentale per definirne il bilancio energetico e lo stile estetico.

Pubblicità
Sottocoppo di Alubel è un sistema di copertura metallico brevettato per il supporto di coppi in laterizio

«La copertura deve tener conto delle condizioni del luogo e dell’ampia gamma di finiture presenti sul mercato, per coniugare l’estetica dell’abitazione alle più adeguate prestazioni acustiche e termiche – spiega Christian Negro Frer, architetto dello studio di progettazione Zeropositivo –. Bisogna inoltre studiare la…

Articolo pubblicato su Casa Naturale di luglio-agosto 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

La casa naturale

L’involucro edilizio Biohabitat, che utilizza pareti i...

Cinque buoni motivi per isolare con il sughero

Grazie al Superbonus 110%, committenti e progettisti h...

Il cotone organico

Che cos’è il cotone organico

Che cos’è il cotone organico Il cotone biologico è un...

cassonetti rifiuti | distanza dalle abitazioni

La distanza dei cassonetti dei rifiuti dall’abitazione

Abito in un appartamento al piano terra, il cui ingress...

Bellezza e comfort sostenibili

Alle pendici del Monte Velo, vicino ad Arco di Trento...

Casa Naturale su Instagram