bicicletta

Keep Clean and Ride: in bicicletta per l’ambiente

In Nord Europa lo chiamano “plogging”: un neologismo derivato dai termini “jogging” e “plocka upp” (in svedese, raccogliere i rifiuti abbandonati). Anche in Italia abbiamo i nostri eco-atleti, che da qualche anno danno vita a parecchie iniziative di sport e sensibilizzazione ambientale. La più nota fra queste manifestazioni è “Keep Clean and Run”, promossa dal Ministero dell’Ambiente e organizzata da Aica – Associazione internazionale di comunicazione ambientale.La grande corsa per ripulire l’Italia, che ha come testimonial il “rifiutologo” di Scala Mercalli Roberto Cavallo, giunge quest’anno alla quarta edizione e cambia volto: non più a piedi, ma in bicicletta.

Keep Clean and Ride

Gli eco-runner percorreranno su due ruote un tragitto di 969 chilometri, attraversando sette regioni del versante adriatico: Puglia, Abruzzo, Marche, Umbria, Toscana, Emilia Romagna e Veneto. La corsa prenderà il via giovedì 12 aprile da Bari, per concludersi una settimana dopo a Chioggia (Venezia).

Keep Clean and Ride” (questo il nuovo nome) sarà «l’evento centrale nazionale della campagna “Let’s Clean Up Europe!”, promossa dalla Commissione Europea per contrastare il fenomeno del littering in tutto il continente – spiegano gli organizzatori – Al di là dell’impresa sportiva, è fondamentale l’opera di sensibilizzazione della popolazione attraverso le iniziative collaterali organizzate per l’occasione».

© Riproduzione riservata