Una villa prefabbricata a Montecarlo

 

Questa casa è stata realizzata a Montecarlo e rispecchia, nella cifra stilistica e nell’interpretazione del design, l’atmosfera monegasca. Il legno dialoga con la pietra in modo elegante e contemporaneo, senza rinunciare alla modalità ecologica che rappresenta l’elemento dominate dell’abitazione.

Il progetto originale

Le pareti della struttura sono in X-lam, il tetto è in legno di cedro, un materiale pregiato espressamente richiesto dalla committenza. La superficie vetrata è ampia per consentire alla luce di entrare nelle ore diurne e godere del panorama della straordinaria città illuminata durante la notte. Il tetto ha una forma tondeggiante che ricorda lo stile delle case giapponese, con la copertura in coppi antichi.

Molte possibilità

La formula prefabbricata offre molte opportunità e garantisce un risultato finale in cui prevale la sartorialità. L’azienda studia insieme al committente un’abitazione su misura e, una volta definiti i dettagli, consegna un progetto chiavi in mano. Alcuni elementi di base che definiscono l’alta qualità abitativa, però, sono comuni a tutte le progettazioni.

Case Dani propone, infatti, al committente un cappotto isolante esterno, peculiarità che permette un’ottima coibentazione sia a livello climatico sia acustico, e conferisce alla casa un aspetto che richiama l’abitazione tradizionale. La struttura portante, che è l’anima della casa, è in legno.

Può essere realizzata con l’innovativo sistema X-LAM, struttura portante massiccia realizzata con pannelli in legno costituiti da più strati incrociati ed incollati; oppure con la più classica struttura a telaio, costituita per l’appunto da un telaio di travetti portanti e da una pannellatura controventante su ambo i lati. Entrambe le soluzioni permettono di vivere in una casa in legno priva di umidità. Internamente la scelta delle caratteristiche è soggettiva e, quindi, va dal soffitto tradizionale a quello con travi a vista, più scenografico.

Le ville prefabbricate possono avere l’aspetto architettonico classico, rustico, oppure assumere un’impronta decisamente più moderna. Al committente la scelta dello stile, all’azienda il compito di rendere salubre ed ecosostenibile la struttura.