Suggerimenti per una cucina ecocompatibile

Una cucina ecocompatibile: cosa non deve mancare

Avere una cucina ecocompatibile, come ben sappiamo, aiuta a risparmiare sui costi energetici. Un falso mito è quello che arredi, accessori ed elettrodomestici green siano più costosi, di scarso design e non ci sia una vasta scelOrmai tutto quello che serve per avere una cucina ecosostenibile è ben lontano da essere così: i costi si sono diventati più accessibili e il design più ricercato punta ed essere sempre più spesso ecocompatibile.

Come ben sappiamo, la cucina è uno degli ambienti della casa che consuma più energia, basti pensare che il frigorifero, in quanto a consumi, è secondo solo alla caldaia. Basta aggiungere, forno, piano cottura, lavastoviglie, forno a microonde e tanti altri piccoli elettrodomestici e si comprende facilmente quanto energia si consuma ogni giorno in cucina e quanto influisca sulla bolletta ogni mese.

Diminuire i consumi energetici, non è l’unico modo per rendere la vostra cucina ecocompatibile. Infatti è possibile puntare anche su altri fattori, come la qualità dell’aria e dell’ambiente, utilizzando esclusivamente materiali riciclati o rapidamente rinnovabili, oppure scegliendo arredi pavimenti e finiture a basso impatto ambientale.

Il modo più semplice per trasformare la nostra cucina in una cucina ecocompatibile è rinnovare gli elettrodomestici, scegliendo gli elettrodomestici di , A+, A++ e A+++, la classe che più di tutte consente un notevole risparmio energetico e un risparmio a lungo termine sulle spese energetiche.