Un atollo ecosostenibile

Nel cuore blu della Polinesia, sull’atollo di Tetiaroa, l’hotel The Brando è stato ispirato dalla visione originale di Marlon Brando di una joint venture di sviluppo sostenibile, volta a promuovere l’opportunità di conoscere sia i luoghi, sia la popolazione della Polinesia francese.

Natura incontaminata, struttura all’avanguardia

Oltre ad essere, naturalmente, esclusiva, la struttura è un modello all’avanguardia di tecnologie eco-sostenibili, che comprendono un sistema di aria condizionata alimentato dall’acqua di mare e lo sfruttamento di energie rinnovabili. Infatti, è stato progettato per fondersi armoniosamente con l’ambiente, utilizzando materiali locali nella sua costruzione. Grazie al suo sistema pionieristico di aria condizionata (il deep seawater air-conditioning system) e all’utilizzo di energie come quella solare e l’uso dell’olio di cocco come combustibile, il resort vanta un’autonomia energetica quasi totale.

Biocarburanti all’olio di cocco

In particolare, la centrale termica di biocarburanti fornisce l’altra metà del fabbisogno energetico del resort. Alimentata da olio di cocco, è utile per sostenere l’economia locale. Sull’isola è presente inoltre una stazione per la ricerca scientifica in collaborazione con la Tetiaroa Society, il cui scopo è studiare come proteggere gli atolli tropicali e condividere le conoscenze acquisite.

Per ridurre o eliminare le emissioni, tutti gli ospiti del resort sono forniti di biciclette e veicoli elettrici alimentati da energia solare.

Obiettivo carbonio bilanciato

La proprietà si propone anche quale ambasciatore di un programma di acquisto di carbonio bilanciato, un materiale particolarmente performante ed ecologico, per alimentare i veicoli preposti agli spostamenti fra le isole, ma anche per i voli intercontinentali. Inoltre, sull’isola The Brando ha creato un’EcoStation: una sorta di think tank dove scienziati e ricercatori di tutto il mondo possono impegnarsi a preservare l’ecosistema di Tetiaroa e aiutare le isole tropicali a trovare un percorso di sviluppo sostenibile. Ma non è finita. Infatti, grazie a tecniche di coltivazione innovative, ha realizzato un orto e un frutteto biologico su un terreno sabbioso e corallino. Per quanto concerne le politiche di riciclo, l’hotel dispone di un sistema idrico indipendente a basso consumo energetico e vanta un innovativo sistema di gestione delle acque reflue per l’irrigazione. Oltre alla conservazione dell’acqua, ha sviluppato anche un programma di riutilizzo e compostaggio.

 

 

a cura di Francesca Pierpaoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA