Tecnica orientale in Friuli

Tecnica orientale in Friuli

Dall’India al Friuli, con un pizzico di tecnologia. Firmato dall’architetto Alessandro Checci, di Padova, il progetto di questa abitazione realizzata da DomusGaia a Vendoglio, frazione di Treppo Grande in provincia di Udine, segue tutte le regole principali dell’antica scienza indiana dell’abitare, Vastu. Si tratta di una casa distribuita su un unico piano (composta da ingresso, salone con stufa centrale, cucina separata con ampie vetrate, due camere doppie, due bagni e due locali deposito) prestando grande attenzione alla comunicazione tra gli interni e l’esterno. Questa particolare progettazione è volta a trasmettere un senso di benessere e gioia, vitalità, salute, capacità di concentrazione, armonia in casa e con il mondo esterno, fioritura della vita di famiglia, capacità di attrarre la buona sorte. Il tutto senza trascurare la durata delle strutture e l’efficienza degli impianti della casa.

Soluzioni originali

Le stanze sono orientate seguendo un posizionamento preciso, inoltre la casa è dotata di un giardino d’inverno sul lato sud, che funge anche da ingresso. Sul tetto, poi, è presente una finestra Velux, che consente la visione di un punto determinato della volta celeste. Il secondo lotto di costruzione prevede la realizzazione di un’area ottagonale collegata alla casa attraverso un corridoio che funge da tempio per la meditazione e la pratica yoga.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ info=”true” lightbox=”true”]

Tecniche di bioedilizia

I materiali utilizzati sono naturali e salubri e l’abitazione presenta ottime caratteristiche di isolamento e risparmio energetico. La casa viene riscaldata unicamente da una stufa a legno in pietra ollare a sviluppo verticale, posizionata al centro del salotto e dalla serra che nella stagione invernale immette aria calda all’interno della casa mentre d’estate, grazie alla sua completa apertura, diventa zona veranda. L’acqua calda è fornita da una pompa di calore aria-acqua integrata con pannelli solari. Grande attenzione è stata posta ai colori e alla distribuzione dei locali, per ottenere una casa che segua la filosofia Vastu. La zona giorno è rivestita in terra cruda armata con fibra di canapa e rasata in argilla. Un particolare pavimento in legno di bambù accompagna tutta la zona giorno e il salotto è coronato da una bellissima stufa in pietra ollare.

Spazi esterni

Una veranda, o giardino d’inverno, sancisce il passaggio da interno ed esterno regalando anche l’energia termica invernale del sole per scaldare gli interni mentre d’estate, aprendosi alla natura, diventa un fantastico portico. Inoltre, grazie ad attente aperture, l’illuminazione naturale è ottimale in tutte le zone della casa.
di Francesca Pierpaoli