Soluzioni smart e risparmio

Questo progetto nasce con uno scopo definito: realizzare una costruzione unifamiliare che avesse il miglior comfort abitativo con il minor consumo energetico.

L’idea progettuale, lo sviluppo esecutivo, le scelte costruttive ed impiantistiche si sono sviluppate per seguire questa direzione. Il ruolo del general contractor del progetto realizzato da Smart House è stato fondamentale per raggiungere l’obiettivo prefissato. Il coordinamento, la programmazione, la scelta delle soluzioni e l’utilizzo di un team di fornitori collaudato hanno reso possibile il completamento finale in tempi brevissimi. Tutti i componenti sono stati coinvolti fin dagli albori progettuali per condividere e concordare le soluzioni definitive utilizzate. Si è partiti dal prato verde e dalle esigenze della committenza.

CARATTERISTICHE ECO

L’ubicazione e l’esposizione della costruzione sono state sviluppate ispirandosi alla bioarchitettura. Le vetrate del prospetto sud consentono il massimo irraggiamento invernale sfruttando il sole come naturale fonte di calore. Le stesse vetrate sono state protette da frangisole mobili per permettere di ridurre l’irraggiamento estivo, senza, però, limitare l’apporto luminoso. Si è puntato molto sulle prestazioni termiche dei serramenti e dell’involucro opaco caratterizzato da un elevato isolamento sia della zona interrata sia delle pareti fuori terra. Per le zone interrate, si è scelto il sistema costruttivo a doppio cassero a perdere isolante da16 cmin EPS riciclato. Si è così realizzato un doppio cappotto, interno ed esterno, che isola efficacemente i muri in C.A. La stessa attenzione è stata posta nell’isolamento delle fondazioni e del solaio del piano interrato realizzati utilizzando importanti apporti di materiale isolante. Per i piani fuori terra si è scelta una soluzione costruttiva prefabbricata in legno X-LAM con un cappotto in lana di roccia di spessore fino a20 cm. Il tetto piano, anch’esso in X-LAM, è stato protetto tramite impermeabilizzazione ed uno strato di isolante a sua volta ricoperto con uno strato di ghiaia per ottenere elevate performance anche in termini di inerzia termica. Partendo da queste scelte costruttive e performance termiche si sono definiti e scelti gli impianti da adottare per il riscaldamento, raffrescamento e produzione ACS. Si è puntato, inoltre, su un sistema di ventilazione meccanica controllata VMC che permettesse un continuo ricambio d’aria senza dispersioni termiche. L’impianto scelto è dotato di uno scambiatore interno che permette di preriscaldare l’aria in ingresso tramite l’energia dell’aria in uscita. Per il riscaldamento e la produzione dell’acqua calda per uso sanitario si è scelto un sistema a pompa di calore con sonde geotermiche. Tre sonde che affondano nel suolo per100 metri, scambiano energia con il suolo e l’energia sfruttata dalla pompa di calore riscalda l’acqua dell’impianto di riscaldamento e l’acqua calda sanitaria. Per ottimizzare il rendimento della pompa di calore si è optato per un riscaldamento radiante a pavimento a bassa temperatura.

Utilizzando lo stesso impianto, in estate viene sfruttato lo scambio geotermico per raffreddare in free-cooling (senza consumi della pompa di calore) il vettore che raffrescherà l’ambiente tramite l’impianto radiante a pavimento. Per un miglior comfort abitativo e per evitare la condensa, gli ambienti sono stati dotati di deumidificatori che mantengono l’umidità relativa in un range prefissato. A completamento e peri controllo degli impianti scelti, si è adottato un sistema domotico che, coordinato con l’impianto elettrico, permette un preciso e puntuale controllo e regolazione della casa.

SISTEMA DI CONTROLLO

Alla domotica è demandata la gestione ed il controllo degli impianti per la realizzazione e l’ottimizzazione del risparmio energetico. Una suddivisione in varie zone termiche della casa ed un attivo controllo delle utenze (pompe, luci, riscaldamento acqua piscina, temperature ambienti) permette di avere il controllo e la regolazione puntuale e remota dei consumi dell’abitazione. Lo scopo è minimizzare i consumi a casa “disabitata” e di ricreare il miglior comfort abitativo a casa “abitata” massimizzando l’efficientamento energetico. Alla domotica è stata anche delegata la centralizzazione, diffusione e gestione della parte di audio/video entertaiment, concentrando in un unico dispositivo il controllo e la gestione della villa.
Le scelte costruttive mirate al raggiungimento delle migliori performance dell’involucro e degli impianti scelti hanno reso possibile il raggiungimento della classe energetica A.

ILLUMINAZIONE E DESIGN

Molta attenzione è stata posta alla scelta dell’illuminazione attraverso una ricerca volta a trovare soluzioni con design accattivanti in linea con le caratteristiche architettoniche degli ambienti e con una forte impronta ecologica. Per questo è stata favorita l’illuminazione a LED sia per gli esterni che per l’interno. A completamento, sono stati realizzati gli arredi interni ed esterni partendo da una progettazione personalizzata ed eseguita tramite lavorazioni artigianali su misura. L’arredo è stato progettato integrando l’impiantistica e definendo gli ambienti con caratteristiche definite e distinte. Tutto rigorosamente su richiesta della committenza, perché una casa smart si adegua ai periodi e alle esigenze di chi la vive.