Riutilizziamo l'Italia: WWF e Casa Naturale per riqualificare i territori italiani

Riutilizziamo l’Italia: WWF e Casa Naturale per riqualificare il territorio

Riutilizziamo l’Italia, l’iniziativa di WWF volta a individuare le aree di territorio italiano da riqualificare, è giunta alla sua seconda fase: dopo il monitoraggio dei casi di degrado, circa 600, e le proposte di riuso effettuate dai cittadini, è il momento di trasformare le aree dismesse in un’opportunità per le comunità che le ospitano.

La prima parte della campagna Riutilizziamo l’Italia ha riguardato un appello ai cittadini perché segnalassero casi di abbandono o di degrado: il risultato è stato la raccolta di circa 600 proposte di aree dismesse o degradate. L’operazione del WWF non si ferma alla denuncia (per l’esattezza, 575 segnalazioni, in meno di 5 mesi, di cui l’85% accompagnato da proposte concrete di recupero), ma va oltre. “Il punto di partenza”, dichiara Adriano Paolella, direttore del WWF Italia, “è stata la constatazione che una grande quantità dell’edificato del nostro Paese risulta attualmente inutilizzato. Per realizzare questi manufatti è stata consumata una enorme quantità di energia che oggi è contenuta come un grande deposito nei manufatti stessi. Non utilizzarla vuol dire perdere un capitale, sprecare l’occasione per recuperare un impatto negativo già subito”.

L’obiettivo di Riutilizziamo l’Italia, dunque, è di recuperare in modo ecosostenibile queste aree dando un senso all’energia investita nel realizzarli. Per fare ciò sarà necessario avviare anche un iter normativo che consenta di facilitare il recupero e rimettere alla collettività la possibilità di riqualificare questi beni, ma anche avviare una profonda trasformazione culturale.

Casa Naturale e il WWF sono insieme per la causa della riqualificazione del territorio con due appuntamenti.

  • Il 1 giugno Casa Naturale sarà presente ad una delle due giornate di incontri sul tema Riutilizziamo l’Italia  con un intervento dal titolo “Ecoprogettazione partecipata”, all’interno dei Laboratori territoriali per l’Italia da riutilizzare.
  • Dal mese di giugno sarà sviluppato un progetto di collaborazione basato sulla progettazione: 22 bioarchitetti proporranno la loro idea di riqualificazione di alcuni edifici degradati e abbandonati, dopo aver preso visione delle specifiche richieste di riutilizzo già espresse da gruppi attivi sui casi individuati. I progetti prevederanno il coinvolgimento di tutti voi per esprimere la vostra opinione e le vostre idee, naturalmente qui sul nostro sito, sulla nostra pagina Facebook e sul sito di WWF.

Per cui, continuate a seguirci per avere tutti gli aggiornamenti e partecipare all’iniziativa Riutilizziamo l’Italia.

Guarda il video di Riutilizziamo l’Italia