ristrutturare un appartamento

Ristrutturare un appartamento usando una scala

Ecco la storia di una casa di dimensioni contenute e di come sia possibile ristrutturare un appartamento inserendo una scala che perde l’esclusività di una funzione e diventa qualcosa di più: un vero elemento d’arredo.

Esigenze e contesti di intervento

ristrutturare un appartamentoSiamo a Rivoli in provincia di Torino, la casa si trova all’ultimo piano di un condominio costruito in stile contemporaneo. La proprietaria si rivolge all’architetto Davide Flora per un restyling completo dell’appartamento disposto su due livelli, con zona giorno al piano terra e zona notte al piano mansardato. Il progettista ha dovuto, nello specifico, pensare a come rendere funzionale l’ingresso living, che in base alle esigenze della committente doveva diventare uno spazio versatile, dove accogliere gli ospiti e in cui vivere, nella quotidianità di tutti i giorni, con un angolo tv e una zona lettura. Molti quindi gli aspetti da considerare, non da ultima la risoluzione del nodo di collegamento tra i due piani, con pochi metri quadrati a disposizione e molte richieste, compresa quella di ricavare una parete per una libreria.

Una scala funzionale con un concept originale

Infine, la necessità di progettare una scala funzionale, facile da percorrere, anche in caso di trasloco, per movimentare facilmente i complementi d’arredo. L’architetto ha quindi studiato la soluzione ottimale, soddisfacendo punto per punto i desideri della proprietaria. Il fatto di non avere superficie a sufficienza da destinare alla libreria – viste le ampie portefinestre e i vani porta di accesso alle varie stanze – è stato il punto di partenza su cui elaborare il concept progettuale.

Una soluzione per ristrutturare un appartamento

ristrutturare un appartamentoL’architetto ha infatti risolto con un’unica soluzione, sia il problema della scala, che quello della libreria, realizzando una rampa su misura dotata di contenitori a giorno a tutt’altezza, pensati in continuità formale con la struttura. La scala, costruita in laboratorio piegando una lamina di ferro sottilissimo, appare leggera e minimal e sembra quasi scomparire dietro i montanti della libreria. Il ferro perde la sua essenza materica, per trasformarsi in un foglio piegato a formare una greca geometrica, sostenuta dagli elementi verticali, che servono anche come mancorrenti. Due tra gli elementi verticali sono mobili, per poterli spostare in caso di necessità. Le linee scure della scala-libreria sono dovute a un trattamento specifico con un prodotto, che ne ha accelerato l’ossidazione, esaltando le sfumature della ruggine. In netto contrasto con il bianco del pavimento e la vernice chiara scelta per le pareti, la rampa disegna la parete con tratti optical, che emergono scenograficamente in un gioco di ombre. Il resto dell’arredamento ruota intorno al tema compositivo della scala su misura, funzionale e allo stesso tempo oggetto di design: i colori scelti per le finiture e per l’arredamento amplificano ulteriormente il suo effetto artistico.