Riqualificazione energetica: proroga eco bonus edilizia 2013

In questi giorni si decide sulla proroga dell’agevolazione sulle ristrutturazioni edilizie del 50% e del 55% per chi opera interventi di riqualificazione energetica. Queste agevolazioni hanno attuale termine il 30 giugno 2013, per poi passare a una detrazione Irpef del 36% ma, in questi giorni, il Consiglio dei Ministri dovrebbe esprimersi sulla proroga della loro scadenza.

Le ipotesi sono molte, come aumentare le agevolazioni fino al 70% ed estendere il bonus anche all’arredamento. In attesa di scoprire come saranno le nuove agevolazioni sulle ristrutturazioni edilizie, scopriamo chi ha diritto a queste agevolazioni volte a migliorare le prestazioni energetiche della casa.

Detrazioni per interventi di riqualificazione energetica: quando si ha diritto

Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti che apportano almeno il 20% di risparmio energetico per la climatizzazione invernale. Il valore massimo della detrazione è pari a 100.000€

– Interventi su edifici, comprensivi di coperture, pavimenti e infissi fino a una detrazione di 60.000€. La condizione per usufruire di questi incentivi è che siano rispettati dei valori di trasmittanza termica U espressa in W/m2K. Quindi in questo tipo di interventi sono comprese sostituzioni di portoni d’ingresso, a condizioni che delimitino il locale verso l’esterno o verso locali non riscaldati.

– Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda domestica o ad uso industriale, sempre per un valore massimo di 60.000€.

– Interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale dotati di caldaie a condensazione. La detrazione spetta fino a un massimo di 30.000€. Dal 2012 la detrazione è stata estesa alle spese per la sostituzione di scalda acqua tradizionali in favore di quelli a pompa di calore.