Il patio ecosostenibile

Outdoor: il patio ecosostenibile

Scegliere il legno di cedro per il patio ecosostenibile

Il legno di cedro ha naturalmente una grande resistenza a muffe, insetti e non marcisce. Ha una durata di oltre 25 anni all’aperto. Può essere utilizzato alla stato naturale ma, per evitare che il suo colore sbiadisca col tempo, è consigliabile provvedere a ridipingere il patio ogni 3-5 anni.

Puntare a materiali riciclati

Per il vostro patio ecosostenibile puntate il più possibile alla scelta di materiali riciclati, che sia legno o in materia plastica riciclata o riciclabile. Questi ultimi sono materiali particolarmente versatili: possono essere tagliati, segati e utilizzati come il legno. Si tratta di materiale che non marcisce, non richiede una pittura periodica ed è disponibile in una grande varietà di colori.

Legno termicamente trattato

Il legno termicamente trattato è completamente asciutto e impermeabile, non marcisce e dura il 50 per cento in più. Gli elementi di supporto del patio ecosostenibile, però, devono essere rinforzati, in quanto il trattamento termico riduce la resistenza del legno a flessione statica. Oltre al trattamento termico, viene spesso applicato un trattamento impermeabilizzante, visto l’utilizzo negli esterni. Può essere applicato su qualsiasi tipologia di legno, ovviamente scegliete sempre legno proveniente da foreste certificate FSC, a sostegno della silvicoltura sostenibile.

Un occhio attento va posto anche sulle vernici del patio ecosostenibile, scegliendo quelle prive di VOC, per ridurre gli effetti nocivi per la salute e che i materiali utilizzati siano stati prodotti generando basse emissioni, quindi prediligere materiali del luogo, che non hanno dovuto fare chilometri e chilometri per arrivare fino a voi, contribuendo così alla riduzione di gas serra.