Klimahouse 2013, appuntamento in fiera

Il conto alla rovescia per Klimahouse 2013 è iniziato. Solo poche ore e aprirà le porte ai visistatori. Dal 24 al 27 gennaio Bolzano ospita ancora una volta la Fiera Internazionale per l’efficienza energetica e la sostenibilità in edilizia, in partenership con CasaCliama. Ce ne parla Reinhold Marsoner, direttore di Fiera Bolzano.

Quattro solidi di legno che si incastrano come in un gioco di costruzioni a simboleggiare gli ambiti specialistici della fiera: costruzione dell’edificio, tecnologia, istituti di ricerca, servizi ed associazioni. Quattro blocchi incompiuti che richiamano la continua evoluzione del settore e una targa CasaClima accanto alla porta. La rinnovata immagine di Klimahouse 2013 è un progetto in fieri, così come lo è il processo verso la sostenibilità e la riqualificazione del patrimonio immobiliare italiano.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ transition=”‘slide’” info=”true” lightbox=”true”]

 

Klimahouse 2013 ospita tra i suoi padiglioni espositori specializzati e una rosa di interlocutori di prestigio. “Abbiamo grandi aspettative per il congresso internazionale di Klimahouse dal titolo Costruire con intelligenza”, dice Reinhold Marsoner, “che vanta la partecipazione di due speaker chiave: il professore universitario e architetto austriaco Klaus Kada, vincitore di numerosi premi internazionali, e l’architetto olandese di fama mondiale Thomas Rau. La professoressa e architetto Simona Weisleder presenta, poi, l’ambizioso progetto IBA Hamburg legato interamente alla sostenibilità nelle metropoli. Inoltre, come ogni anno, sono previste dodici visite guidate sul territorio ad abitazioni CasaClima e una miriade di convegni collaterali”.

Nel 2012 Fiera Bolzano ha accolto 459 aziende espositrici e oltre 40 mila visitatori. Ma cosa rende questo appuntamento internazionale punto di riferimento per operatori e aziende di settore? “Klimahouse 2013 garantisce un’offerta concentrata che vanta il cento per cento di credibilità e autenticità del territorio che la ospita”, continua Reinhold Marsoner. “Segue la filosofia e la cultura di un costruire sostenibile ed energeticamente efficiente di cui l’Alto Adige è vessillo a livello nazionale. Inoltre, offre un programma di formazione ed informazione di primo ordine”.

La partnership di Klimahouse 2013 con l’Agenzia CasaClima, ente certificatore indipendente e marchio energetico tra i più diffusi in Europa, è certamente un altro elemento che fa della manifestazione un catalizzatore di interesse e della sostenibilità un’alternativa in cui investire, anche in tempi in di crisi. “Sappiamo bene che il 90% degli edifici italiani sono energivori. Trasformarli in energeticamente efficienti e risanarli significa impiegare denaro mettendolo a frutto nel medio lungo periodo”, conclude Marsoner; “le circostanze implicano la necessità di tali investimenti e i grandi economisti affermano che, dopo la rivoluzione della rete e della comunicazione, i cambiamenti per quanto concerne le fonti e i temi energetici rappresentino la prossima rivoluzione industriale”.

www.klimahouse.it

di Sara Poletto (riproduzione riservata)