Verde in città: le pareti verdi

Il verde in città secondo la bioarchitettura

Il verde in città è parte integrante della progettazione ecosostenibile. Proprio per questo, i bioarchitetti hanno sempre riservato uno spazio importante alle piante nella casa in questi ultimi due decenni, specie per contribuire alla salubrità dell’aria con una maggiore ossigenazione, diminuzione di emissioni di carbonio e inquinamento termico.

Il verde in città: i tetti verdi

La maggior parte delle città ha una temperatura più elevata fino a 5 gradi rispetto alle aree circostanti. Le vaste distese di cemento e asfalto diffondono il calore in città invece di assorbirlo, proprio come fanno le piante. Chicago è una delle grandi città con più tetti verdi al mondo, vengono inoltre offerti incentivi per tutti coloro che decidono di realizzarli. Il verde in città dei tetti verdi è in grado di combattere l’inquinamento termico e quello atmosferico.

Il verde in città: le pareti verdi

Gli edifici che integrano pareti verdi, proprio come i tetti verdi, favoriscono un maggiore filtraggio dell’aria e ossigenazione dell’ambiente circostante. L’Organic Building di Osaka (1993) realizzato da Gaetano Pesce, ad esempio, può essere considerato un progetto precursore delle attuali pareti verdi, con le sue fioriere che accompagnano ogni finestra dell’edificio. Ogni fioriera è monitorata e irrigata con un sistema idroponico gestito da un software.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ info=”true” lightbox=”true”]

Il verde in città per gli interni

Il verde il città è anche quello dello nostre case: una casa ecocompatibile, così come un ufficio pubblico, deve prevedere uno spazio dedicato alle piante, utili per regolare la temperatura e l’ossigenazione dell’ambiente. Le piante devono essere previste sin dal progetto di interior di un ambiente e progettato anche nella fase di costruzione, nel caso in cui si preveda un sistema di irrigazione a pavimento, ma anche la scelta del corretto posizionamento delle finestre per la corretta crescita e manutenzione delle piante, riducendo anche i costi del condizionamento e filtraggio dell’aria.