Eco bonus 2013: come accedere alla detrazione del 65 per cento

Accedere alla detrazione del 65 per cento dell’eco bonus 2013 è semplice: basta seguire queste semplici istruzioni. Prima di tutto, il soggetto incaricato dallo Stato per la raccolta della documentazione è l’Enea, che svolge anche un ruolo di assistenza online, per qualsiasi dubbio o domanda in merito.

Quindi i proprierari che hanno diritto al rimborso del 65 per cento per i lavori di miglioramento dell’efficienza energetica singole case o condomini possono rivolgersi all’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile.

I proprietari, per accedere alla detrazione del 65 per cento devono incaricare un professionista abilitato alla progettazione di opere per ridurre le dispersione termiche, corredando i lavori da un’adeguata documentazione. Il cliente deve pagare il professionista e l’impresa esecutrice dei lavori con bonifico bancario o postale, tracciabile con la causale specifica, conservando tutte le fatture in merito per eventuali controlli fiscali. La documentazione deve essere inviata o fatta inviare in via telematica all’Enea.

Come effettuare la domanda telematica per la detrazione del 65 per cento con l’Eco bonus 2013

Tramite questo link è possibile registrarsi per accedere alle detrazioni dell’eco bonus 2013. La procedura prevede prima la registrazione al portale, quindi l’accesso al sistema per l’inserimento dei propri dati anagrafici completi, i dati relativi all’immobile oggetto dell’intervento.

A questo punto va scelto il comma da applicare, va allegata tutta la documentazione relativa, quindi inviata la dichiarazione e stampata e conservata per il necessario monitoraggio dell’iniziativa.

Una volta andata a buon fine della richiesta, si inizierà a detrarre il 65 per cento delle imposte a carico del richiedente con la dichiarazione dei redditi relativa all’anno in cui sono state sostenute le spese per i lavori di miglioramento delle prestazioni energetiche.