Design con il legno: fascino che non tramonta

Materiale evergreen per eccellenza, oggi conosce una nuova stagione di successi, che lo vede protagonista: parlaimo del design con il legno. Rivisitato e alleggerito, trova posto negli alloggi moderni come in quelli più classici; al naturale è molto amato dai designer e utilizzato nei progetti più contemporanei. Il 2016 sancisce, a livello di stili, un ritorno alla natura e ai suoi elementi, all’insegna di un ritrovato equilibrio e armonia con l’ambiente. È quanto è architetto e da 10 anni si occupa anche di interior design; vive e lavora tra Napoli e Salerno e racconta alcuni suoi progetti nel blog “Make Your Home”, aperto nel 2012. «Il mio modo di progettare gli interni è su misura, con piccoli interventi low cost, che possono conferire un emerge dalle tendenze del Salone del Mobile 2016, che ad aprile scorso ha fatto il punto sui nuovi trend dell’abitare, con un occhio sempre più attento ai temi del benessere e dell’ecosostenibilità. La casa coniuga intimità e agio, comfort e sicurezza: è il luogo in cui si vive e si torna per riconnettersi con se stessi e con la propria rete di affetti.

Ispirazioni naturali

Design con il legnoAnche il design con il legno trae ispirazione dal mondo organico e vegetale nelle forme, nei colori e nei materiali. Roberta Borrelli, 34 anni senso di freschezza e di contemporaneità – spiega – Negli ultimi anni, l’essenza chiara del legno viene molto utilizzata per l’arredo e mi capita spesso di abbinarla a colori particolari alle pareti, come il verde salvia. Inoltre utilizzo le piante come complemento in ogni angolo della casa. Bastano pochi accorgimenti, per ottenere un effetto scenografico, che ben si sposa con i gusti contemporanei». Mobili e accessori, ma anche pavimenti e porte: le tonalità avvolgenti del legno danno vita a spazi carichi di calore e fascino. P er i pavimenti, il 2016 segna il ritorno alle essenze esotiche: Iroko, Afrormosia, Wengé.

Tinte calde, abbastanza scure, come marrone, marrone scuro, tabacco, con vernici naturali e dall’aspetto quasi invisibile.

Anche la porta interna può essere considerata un elemento di arredo? Assolutamente sì, secondo Elisa Barausse, componente del Consiglio del Gruppo Porte di EdilegnoArredo: «La porta – afferma – è il primo oggetto di arredo che si vede entrando in casa. È quello che tocchiamo di più e deve quindi funzionare bene ed essere piacevole da aprire e chiudere».

Design con il legno: grandi prestazioni

Non va, infine, dimenticato che, in termini prestazionali, il legno possiede indubbie caratteristiche positive, essendo leggero, ma resistente e particolarmente vantaggioso per quanto riguarda gli aspetti energetici. «Pavimenti, porte, finestre realizzati in legno – dichiara Stefano Berti, dirigente di ricerca del Cnr Ivalsa – richiedono, già in fase di produzione, minore energia rispetto a manufatti di materiali. Questo in ragione del basso peso e, quindi, della facile lavorabilità».

Per ulteriori informazioni: www.federlegnoarredo.it