Come risparmiare acqua in casa

Come risparmiare acqua in casa

L’acqua è vita, nessun essere vivente sul pianeta può sopravvivere senza essa e tutte le attività umane sono legate all’acqua: dall’agricoltura, alla produzione energetica, fino all’industria in generale. I nostri ecosistemi acquatici hanno anche fondamentali funzioni ecologiche, quindi il sostentamento di fauna e flora, nonché la generazione dei paesaggi del nostro pianeta.

Mantenere l’acqua sana è un impegno quotidiano fondamentale, ma ci troviamo ogni giorno di fronte a un numero crescente di sfide, come l’aumento della popolazione, l’inquinamento, l’urbanizzazione e il progressivo cambiamento climatico, che stanno mettendo decisamente sotto pressione le risorse idriche.

La questione acqua è un tema caldo a livello globale: le Nazioni Unite hanno infatti dichiarato il decennio 2005-2015 come Decennio mondiale dell’acqua. Ogni giorno, con i nostri gesti quotidiani possiamo risparmiare acqua in casa, seguendo alcune semplici regole.

Risparmiare acqua con i gesti quotidiani

Si può risparmiare acqua in casa utilizzando la lavatrice e la lavastoviglie solo quando sono a pieno carico, avendo cura di utilizzarle negli orari di minor utilizzo.

Un altro ottimo modo di risparmiare acqua in casa è quello di utilizzare in modo oculato l’acqua quando ci laviamo, ad esempio, fare doccie più brevi: abbiamo già visto quanta acqua si può risparmiare in questo modo. A questo proposito è bene ricordare anche di chiudere il rubinetto dell’acqua quando ci si lava i denti: il risparmio può arrivare fino a 25 litri al mese!

Attenzione anche all’acqua piovana: è possibile raccoglierla per impiegarla nell’irrigazione del vostro giardino o terrazzo, magari scegliendo tra le vostre piante, quelle che hanno una minore necessità di acqua.

Anche evitare la carne o mangiarne un quantitativo minore aiuta a risparmiare acqua: ci vogliono più di 4.500 litri d’acqua per avere sulla tavola una bistecca di medie dimensioni, mentre per un petto di pollo 1.170 litri d’acqua.

Risparmiare acqua migliorando la propria casa

Per risparmiare acqua in casa si può partire apportando anche piccole modifiche alla propria casa. Ad esempio, basta aggiustare le piccole perdite dei rubinetti e dei WC di casa per avere un risparmio di circa 140 litri d’acqua a settimana.

Un notevole risparmio di acqua si può applicare anche con un impianto di scarico del WC che permetta di selezionare il flusso d’acqua, minore o maggiore a seconda delle esigenze.

Come abbiamo già ricordato si può risparmiare acqua anche in giardino, controllando l’effettiva efficienza dell’irrigazione.

Risparmiare acqua è importante e non è un gesto da sottovalutare. Se ognuno di noi si impegna, facendo diventare questa una sua priorità quotidiana, contribuisce al risparmio di risorse, al risparmio energetico ed economico, non solo del proprio nucleo familiare ma di tutta la collettività, anche per le generazioni future.