In edicola il numero di marzo/aprile 2018

Case singole o pluripiano. In legno e non solo. Realizzate con tecniche costruttive sempre più raffinate. Soprattutto, belle. Progettate nei minimi dettagli e con uno sguardo attento all’interior design. Coniugare la forma dell’architettura all’efficienza e al benessere, questa è la vera sfida. Le nostre case oggi possono e devono puntare a questo obiettivo. Non basta risparmiare in bolletta, non è sufficiente abitare in un contesto capace di rispondere alle esigenze del comfort. Anche l’occhio vuole la sua parte. E spetta ai committenti, innanzitutto, e poi ai progettisti e alle imprese alzare l’asticella.

La riflessione ci ha accompagnati più che mai in queste settimane appena trascorse, in viaggio alla fiera di Klimahouse 2018. A Bolzano abbiamo raccolto spunti e parlato con i protagonisti del mercato dell’edilizia. La sensazione è quella di una “ripartenza”. Una nuova fase di avvio, che poggia le basi su un terreno più solido di prima. Perché, nel frattempo, sono stati fatti passi da gigante e la tecnologia costruttiva, a partire dal legno, ha iniziato a sposare l’innovazione.

In questo numero della rivista, cerchiamo di accompagnare il lettore in un percorso alla scoperta di abitazioni efficienti, confortevoli e belle. A partire dal progetto che vi proponiamo in copertina: una villa immersa nel verde del Dorset, in Gran Bretagna, dove il valore della forma è tanto più marcato perchè risponde alla precisa esigenza di rispettare l’ambiente circostante. E dove la scelta dei proprietari è stata quella di partire dalla disponibilità dei materiali locali per dare vita a un “buen retiro” armonioso e davvero ecofriendly.

© Riproduzione riservata