fotovoltaico flessibile

Fotovoltaico flessibile

Grazie alla stampa di uno speciale inchiostro su plastica, qualsiasi superficie può trasformarsi in un pannello fotovoltaico.

Il brevetto appartiene ad una startup milanese, la Ribes Tech, che ha fuso in un’unica realtà la produzione di macchine rotative per la stampa di Omet, un’azienda di Lecco leader nel settore, ed il know-how del Center for Nano Science and Technology

La startup, combinando competenze del mondo delle nanotecnologie con quelle delle stampa, ha presentato al Mobile Word Congress di Barcellona  un inchiostro innovativo, trattabile come cella fotovoltaica.

Si tratta di una pellicola fotovoltaica facilmente integrabile in dispositivi domotici ed altri tipi di strumenti. Un esempio è costituito dallo smartwatch, l’orologio che si ricarica al sole.

L’idea è commerciabile in quanto i pannelli non contemplano l’utilizzo di sostanze tossiche o materiali rari, e possono essere quindi riciclati facilmente.

Prospettive future

pannelli fotovoltaico

La tecnologia indossabile, secondo Ribes tech, rappresenta la naturale evoluzione della straordinaria invenzione che verosimilmente rivoluzionerà il mondo dell’internet of things e della domotica.  

La pellicola fotovoltaica sarà applicata su tessuti di vario tipo ed accessori, quali tende e borse.