Wooden House: la dimensione del legno

La severità della punta di una freccia, che sbuca dal terreno, con lunghi lati obliqui disposti a indicare il cielo. Al tempo stesso, un edificio che reclama il contatto con la terra e l’immersione nell’elemento naturale. Questa è la “Wooden house”, ovvero la casa di legno, realizzata dallo studio di architettura sloveno Pikaplus e ispirata alla mimesi con il contesto circostante.

L’immobile, terminato nel 2015, si trova nella radura alle porte di una grande foresta, a Kanji Dol, vicino a Nova Gorica. Una cornice meravigliosa, ma che ha costretto i progettisti a confrontarsi con la sfida di spazi limitati, da sfruttare al massimo, tenendo sempre come obiettivo finale il benessere degli occupanti.

Legno, vetro e metallo nella foresta in Slovenia

La casa è stata pensata come dimora per le vacanze. Accogliente e pervasa dalla suggestione di una disposizione completamente a vista, dove tutte le camere (escluso il bagno, per evidenti motivi di privacy) sono visibili da fuori. Come una casa di bambole. Così anche chi si trova dentro l’immobile può guardare verso l’esterno, attraverso una grande vetrata pentagonale, che segue fedelmente la forma architettonica e permette allo sguardo di perdersi verso la linea d’orizzonte.

Come lascia trasparire il nome, l’elemento principe di questo edificio prefabbricato è il legno – abete per gli interni e larice per gli esterni – accompagnato dall’uso delle trasparenze del vetro e del metallo, che riveste il tetto a spiovente per lasciar scorrere la neve ini inverno e resistere ai rigori del clima in ogni stagione. Una ricetta che ha condotto il progetto fino al secondo posto della classifica slovena del 2016 per la migliore costruzione in legno. Un legno, peraltro, senza trattamenti, capace di “invecchiare” secondo natura, diventando via via sempre più grigio. Distribuita su due piani collegati da una scala, la casa è essenziale nelle linee (è stata realizzata in circa 9 mesi). Sfocato è il confine tra “dentro” e “fuori”, in una comunicazione costante. Il soggiorno, la sala da pranzo, la cucina e il bagno con la sauna sono collocati al piano terra, mentre al piano superiore hanno trovato il loro spazio le due camere da letto. Si affacciano, oltre che sull’esterno, sul piano inferiore, attraverso una struttura in vetro che lascia passare la luce e lo sguardo. Accanto ad alcuni elementi d’arredo di design, buona parte dei mobili sono stati realizzati su misura.

Data la posizione piuttosto isolata, il riscaldamento di Wooden House è assicurato attraverso una stufa a legna di dimensione adeguata a fornire calore per tutti i metri quadri dell’abitazione (a questo proposito, rimandiamo anche alla cover story dedicata, in questo numero di Casa Naturale, al tema delle biomasse. Unica eccezione, il bagno, dove il riscaldamento è a pavimento ed è alimentato a elettricità, attaccata alla normale rete di distribuzione. Un impianto particolare permette di filtrare l’acqua dal tetto, così come è possibile prelevarla da un pozzo che si trova vicino alla casa.

di Massimiliano Sciullo – Foto di Miha Bratina

© Riproduzione riservata

© Riproduzione riservata