agricool

Frutta e verdura indoor a km zero

Produrre a chilometro zero in città adesso è possibile. Grazie ai cooltainer, non si consumeranno più alimenti vegetali privi di gusto e pieni di pesticidi, con un respiro di sollievo per l’inquinamento globale generato dal trasporto internazionale di frutta e verdura.

Nel cooltainer tutte le condizioni necessarie alla crescita sono ottimizzate: il terreno è 120 volte più produttivo di quello comune, anche con il 90% in meno di acqua necessaria. Ma la vera rivoluzione introdotta con l’invenzione innovativa della startup francese Agricool, consiste nel fatto che non abbia bisogno di pesticidi o Ogm per la coltivazione.

Purifica l’aria

frutta e verdura

Cooltainer comprende un purificatore per l’aria esterna, in modo da non consentire alle sostanze inquinanti di penetrare all’interno della terra e dunque nella verdura.

Un container-serra è grande circa 32 metri e la coltivazione verticale permette di piantare circa 4000 piantine.

Il primo esperimento in questo senso ha riguardato le fragole. Agricool aveva l’obbiettivo di installare 75 cooltainer nel 2017, arrivando a produrne 91 tonnellate. Sul sito dell’azienda è possibile mettersi in contatto per sperimentare la particolare serra.